02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LETTERATURA ENOICA

Ad ogni vino il suo libro: con Chianti e Barbera d’Alba cresce la collana letteraria Librobottiglia

Le etichette delle bottiglie diventano racconti di Alessandro Barbaglia, finalista del “Premio Strega 2021”, e del giornalista Sebastiano Vernazza
BARBERA D’ALBA, CHIANTI, LIBROBOTTIGLIA, Italia
I nuovi “Librobottiglia”

Due tra i vini più amati, Chianti e Barbera d’Alba, abbinati a due storie firmate da Alessandro Barbaglia, finalista del “Premio Strega 2021”, e Sebastiano Vernazza, giornalista de “La Gazzetta dello Sport”: si amplia il progetto di “Librobottiglia”, la piccola collana letteraria che unisce il buon vino e la lettura con le etichette delle bottiglie che si aprono e si trasformano in un racconto.
In vista delle feste natalizie, infatti, arrivano due nuovi libri: quello dello scrittore Alessandro Barbaglia, “Schianti. Un racconto, anzi due”, che narra una successione di storie in una piazza toscana, dal finale imprevedibile, in totale sintonia con il Chianti Superiore della Fattoria di Petrognano, e non poteva essere diversamente perché il vino ha letteralmente ispirato il racconto e “ho scritto la storia bevendo il Chianti”, svela infatti Barbaglia. E quello del giornalista Sebastiano Vernazza, “Il primo bacio, e anche il secondo”, racconto romantico e pieno di senso dell’umorismo che si sviluppa in un lasso temporale tra due baci ed è abbinato con la Barbera d’Alba della cantina Matteo Correggia.
Le due nuove storie si aggiungono alle altre già presenti nella collana di “Librobottiglia”, come “Il bambino più buono del mondo” di Danilo Zanelli, da leggere bevendo sempre il Chianti Superiore della Fattoria di Petrognano, e le poesie di Michele Navarro dedicate alla notte, da “degustare” assieme al Pass The Cookies! Passito di Di Lenardo. Gli altri libri sono tutti abbinati a vini dell’azienda piemontese Matteo Correggia: la Barbera d’Alba si sposa anche con “Posto finestrino” del giornalista e scrittore Tommaso Pellizzari, il Roero può essere degustato leggendo “Pescatore Perfetto” del cantautore Marco Iacampo, che parla di un semplice hobby che diventa una passione e svela gli incantevoli eventi dietro alla nascita di una canzone, o “Ti amo. Dimenticami” della scrittrice e produttore culturale Regina Nadaes Marques, cronaca di un amore che cambia la vita, il brachetto Anthos si abbina a “La Rana nella Pancia”, favola scritta dalla cantautrice Patrizia Laquidara, mentre per il Roero Arneis la scelta è tra “L’illuminazione” del romanziere e autore teatrale Sal Costa, una storia in tono tragicomico che si legge tutta d’un fiato, e “L’omicidio”, spassoso giallo dello scrittore satirico Danilo Zanelli.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli