02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PREVIEW

Anno nuovo, nuova stagione di Anteprime, al via con la novità di Nebbiolo Prima e Grandi Langhe

Un tour de force per addetti ai lavori e non solo che tra gennaio e febbraio prosegue con Anteprima Amarone, la Tuscany Wine Week, Anteprima Sagrantino

Nella stagione più bella, quella delle Anteprime, come annunciato da WineNews, arriverà una novità importante. Ad aprire il tour de force degli assaggi in agenda, anticipando tutti, saranno, infatti, i vini delle Langhe: Nebbiolo Prima, l’anteprima internazionale promossa da Albeisa, l‘Unione Produttori Vini Albesi, con le nuove annate in commercio di Barolo, Barbaresco e Roero andrà in scena ad Alba dal 23 al 27 gennaio, mentre il 28 ed il 29 gennaio, nella stessa città, saranno i giorni di Grandi Langhe, la degustazione delle nuove annate di Barolo, Barbaresco, Dogliani, Roero e Diano di oltre 200 aziende, firmata dal Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani e dal Consorzio del Roero. Tra le novità, anche l’introduzione dei vini a Denominazione di Origine Controllata, e, con l’obiettivo di portare sempre più la qualità dei vini delle Langhe nella ristorazione internazionale, la partecipazione di 21 sommelier under 35 dai principali mercati di riferimento (Svezia, Finlandia, Polonia, Regno Unito, Lituania, Austria, Slovenia, Canada, Stati Uniti e India), oltre a 6 seminari di approfondimento tenuti dal dottor Edmondo Bonelli e dal professor Edoardo Monticelli sulla geologia delle Langhe e le caratteristiche principali dei vitigni del territorio.
A seguire, come consuetudine, Anteprima Amarone 2015, dal 2 al 4 febbraio al Palazzo della Gran Guardia a Verona con la regia del Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella, per poi trasferirsi in Toscana, alla volta della “Tuscany Wine Week”, al via a Firenze con Buy Wine (Fortezza da Basso, 8-9 febbraio), la più importante iniziativa commerciale per il settore vitivinicolo del territorio, organizzata da Regione Toscana e PromoFirenze, con buyer da tutto il mondo per conoscere le nuove annate di oltre 200 aziende, e con la PrimAnteprima (Fortezza da Basso, 9 febbraio) dedicata ad una collettiva di 10 Consorzi in ascesa: Carmignano, Colline Lucchesi, Maremma Toscana, Montecarlo di Lucca, Montecucco, Orcia, Pitigliano e Sovana, Val di Cornia, Valdarno di Sopra e Terre di Pisa. Quindi, sempre a Firenze, la Chianti Lovers (Fortezza da Basso, 10 febbraio), con le nuove annate del Chianti Docg 2018 e della Riserva 2016 del Consorzio Vino Chianti, e la Chianti Classico Collection (Stazione Leopolda, 11-12 febbraio) con le anteprime da botte 2018 e l’annata 2017, la Riserva 2016 e Gran Selezione 2015 e 2014 del Gallo Nero presentate dal Consorzio Vino Chianti Classico. Ci si trasferisce a San Gimignano, per l’Anteprima della Vernaccia del Consorzio del Vino Vernaccia di San Gimignano (Museo di Arte Moderna e Contemporanea De Grada, 10 e 13 febbraio), annata 2018 e Riserva 2017, e, poi, a Montepulciano per l’Anteprima del Vino Nobile di Montepulciano (Fortezza Medicea, 9-11 febbraio) con la regia del Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano che presenta l’annata 2016 e la Riserva 2015. Infine, ultima tappa a Montalcino, come da format, con Benvenuto Brunello (Chiostro Museo di Montalcino e Complesso di Sant’Agostino, 15-16 febbraio), con il Consorzio del Vino Brunello di Montalcino e l’arrivo sulla scena del Brunello 2014, della Riserva 2013 e del Rosso di Montalcino 2017.
Quindi l’Anteprima Sagrantino 2015 a Montefalco (18-20 febbraio) con il Consorzio Tutela Vini Montefalco, e “Vini ad Arte”, l’Anteprima del Romagna Sangiovese del Consorzio Vini di Romagna a Faenza (Mic-Museo Internazionale delle Ceramiche, 17 e 18 febbraio). Con l’arrivo della primavera, torna l’Anteprima del Chiaretto a Lazise (Dogana Veneta, 10 e 11 marzo) organizzata dal Consorzio di Tutela del Chiaretto e del Bardolino, in collaborazione con il Consorzio Valtènesi, con l’annata 2018 di oltre 120 vini di 60 cantine delle Doc della riviera veronese e bresciana del Lago di Garda. Ma anche Campania Stories, con il meglio della produzione della terra dell’Aglianico, del Taurasi, della Falanghina e dei vini del Sannio a Napoli (28-31 marzo). Quindi è tempo di Sicilia en Primeur, con le tante declinazioni enoiche dell’isola-continente con la regia di Assovini, dell’Anteprima dei vini della Costa Toscana con “I Grandi Cru della Costa Toscana” a Lucca (Real Collegio, 4-5 maggio), e, sempre a maggio, del gran finale con la Soave Preview firmata dal Consorzio di Tutela del Soave.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli