02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

ANNULLATA, UFFICIALMENTE, “VINI NEL MONDO” 2013 (SPOLETO, 31 MAGGIO-2 GIUGNO). CASALI: “ABBIAMO FATTO TUTTO IL POSSIBILE, MA NON CI SONO LE CONDIZIONI. MA VOGLIAMO SICURAMENTE POTARLA AVANTI: SE, COME E DOVE LO DECIDEREMO SUCCESSIVAMENTE”

Annullata all’improvviso, per questa edizione almeno, ma, nelle intenzioni, non per sempre: per la prima volta dal 2005, Spoleto, per il ponte del 2 giugno, non sarà la “capitale del vino”. Gli organizzatori hanno comunicato la decisione di annullare “Vini nel Mondo” 2013.

“È una decisione - dice il patron Alessandro Casali - che non avemmo mai voluto prendere, ma allo stato delle cose non abbiamo alternative”. Dall’organizzazione spiegano che, da molti mesi, si sono fatte riunioni infinite per creare le condizioni che rendessero possibile la manifestazione, ma a tutt’oggi, non c’è ancora alcuna certezza sul sostegno e la partecipazione da parte delle istituzioni e del sistema produttivo locale. Peraltro, già nel 2012, la manifestazione, a causa dei mancati finanziamenti pubblici, subì un deficit economico di cui si fece carico l’organizzazione.

“Da parte nostra - continua Casali - non c’è polemica, semmai rammarico e delusione: in questi anni, abbiamo fatto di tutto per dare alla città e all’Umbria una manifestazione di alto livello e di carattere nazionale che unisse due aree di interesse e sviluppo prioritarie per la città e per l’Umbria, il turismo e l’eccellenza enogastronomica. Però, da soli, non possiamo più farcela”.

“ Il nostro ringraziamento - continua Casali - va a tutti coloro che, in questo progetto, hanno creduto e che ci hanno aiutato a realizzarlo. E, naturalmente, ai tantissimi eno-visitatori che, in questi anni, ci hanno seguito. Comunque, la nostra intenzione è di non disperdere il valore di “Vini nel Mondo”. Vogliamo sicuramente potarla avanti, anche “se”, “come” e “dove”, lo decideremo successivamente”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli