02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TRA LE VIGNE DEL RINASCIMENTO

“Anteprima di Toscana” 2020, nel bicchiere annata 2017 e Riserva 2016 del Nobile di Montepulciano

Due annate interessanti, mentre il Consorzio assegna 5 stelle su 5 al 2019, confermando le alte aspettative che porta per tutta la Toscana enoica

Cinque stelle su cinque al millesimo 2019 del Nobile di Montepulciano, assegnate dal Consorzio del Vino Nobile nell’“Anteprima Nobile” 2020, che ha visto protagoniste nel bicchiere l’annata 2017 - sì estremamente complicata anche a Montepulciano, ma con il plus che, notoriamente, la produzione dell’areale si esprime meglio quando le annate sono calde - e della Riserva 2016, uno dei millesimi più interessanti dell’ultimo quinquennio in Toscana, che è stata sostanzialmente centrata, anche se con qualche incertezza, con vini capaci di esibire livelli di buona complessità e con precisione stilistica abbastanza omogenea.
E se guardiamo al rating delle stelle assegnato dal Consorzio - 5 stelle per la 2017 e 4 per la 2016 - verrebbe da dire che, probabilmente, a Montepulciano si è valorizzato, ottimisticamente, più il millesimo 2017 che il 2016. Gelate tardive in primavera, caldo sopra la norma nel periodo estivo ed in vendemmia, ossia la cifra fondamentale del 2017, non hanno certo risparmiato questo areale, che tuttavia ha dimostrato di essere in qualche misura più resistente al “global warming” di altri. Di contro, la 2016, impeccabile annata in altre zone toscane, qui sembra aver inciso in modo meno consistente, generando vini sì di buona stoffa ma non capaci, forse, di stare con i migliori di pari annata.
Guardando ai numeri, il patrimonio “Nobile” raggiunge la cifra di 1 miliardo di euro circa (tenendo conto del valore patrimoniale, fatturato e produzione). 65 milioni di euro è il valore medio annuo della produzione vitivinicola e rappresenta circa il 70% dell’economia locale, indotto diretto proprio dal mondo del vino. 2.000 sono gli ettari vitati di cui 1.377 iscritti a Vino Nobile di Montepulciano, mentre 571 sono quelli iscritti a Rosso di Montepulciano; i viticoltori sono oltre 250. Dal lato del mercato, il 2019 conferma il rilievo dell’export con una quota destinata all’estero pari al 78% di prodotto, mentre il restante 22% viene commercializzato in Italia, principalmente in Toscana. Continua la crescita tendenziale della vendita diretta in azienda che nel 2019 ha raggiunto il 22%.
Ma veniamo ai migliori assaggi per WineNews. Buona consistenza gustativa e profumi definiti per il Nobile di Montepulciano 2017 di Dei. Stile molto moderno e ineccepibile dal punto di vista dell’esecuzione quello mostrato dal Nobile di Montepulciano 2017 de La Braccesca (Antinori). Qualità ormai attestata su livelli alti e continui per il Nobile di Montepulciano 2017 di Boscarelli, come per il Nobile di Montepulciano 2017 di Poliziano, affumicato negli aromi che poggiano su un frutto scuro ad anticipare un sorso ampio e intenso.
Bella definizione olfattiva e progressione gustativa continua e succosa per il Nobile di Montepulciano 2017 di Valdipiatta, che ritroviamo anche nel Nobile di Montepulciano “Burberosso” 2017 di Metinella, dal frutto maturo e dalla bocca croccante. Convince anche il Nobile di Montepulciano “Pagliareto” 2017 di Lunadoro (Schenk Italia), dal naso articolato e dal gusto pieno e continuo. Molto interessante il Nobile “Santa Caterina” 2017 di Tre Rose (Bertani Domains), limpido negli aromi sfumati di fiori e spezie e dal gusto succoso e vibrante.
Forse una delle migliori interpretazioni della tipologia è il Nobile di Montepulciano “Vallocaia” Riserva 2016 di Bindella, floreale, gustoso e caratteriale. Bella la prova del Nobile Riserva 2016 di Carpineto, dai profumi decisamente centrati, che alternano spezie e frutto fragrante, ad accompagnare uno sviluppo gustativo sapido e vigoroso.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli