02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Associazione San Casciano Classico: una bottiglia ad hoc per identificare meglio il territorio

Sarà utilizzata, su base volontaria, da ottobre 2022, per il Chianti Classico, dai produttori del Comune di San Casciano in Val di Pesa

Una bottiglia ad hoc per identificare meglio il territorio che, in questo caso, coincide con il Comune: nasce così “La Bottiglia del Territorio” voluta dall’Associazione San Casciano Classico, che riunisce i produttori di Chianti Classico del Comune di San Casciano in Val di Pesa (fondata nel 2018, e che conta oggi 26 aziende, con nomi come Castello di Gabbiano, Cigliano di Sopra, Fattoria Poggiopiano, Il Palagio, Marchesi Antinori, Principe Corsini - Villa le Corti, tra i più celebri), realizzata dalla Vetreria Etrusca, e che potrà essere utilizzata esclusivamente dalle cantine associate a partire da ottobre 2022.
La bottiglia, presentata nel quadro di “Perché Nord!” organizzato dalla Associazione San Casciano Classico (che ha visto una masterclass condotta da Alessandro Masnaghetti sui vini della zona del Chianti Classico di San Casciano insieme ai vini del Barolo di Verduno, entrambi posti nella parte più a nord della propria denominazione di riferimento), è una bordolese, in vetro scuro dal peso di 500 grammi, e riporta il nome dell’Associazione in due posizioni specifiche: sulla baga (l’anello che rafforza il collo) in bassorilievo si trova l’incisione della scritta “San Casciano Classico”, inizialmente coperta dalla capsula e che si disvela soltanto al momento dell’apertura della bottiglia, mentre sulla parte bassa della bottiglia, sotto l’etichetta aziendale, la medesima scritta ripetuta due volte intervallata dal marchio associativo (che rappresenta in forma stilizzata le due torri della porta principale del paese di San Casciano inserite in una forma lanceolata tipica della foglia d’olivo e connotata dalle tonalità di colore dell’uva Sangiovese) in rilievo in forte evidenza. La bottiglia potrà essere utilizzata su base volontaria dagli associati per Chianti Classico Annata, Riserva e Gran Selezione, prodotto nel territorio del Comune di San Casciano in Val di Pesa.
“È da oltre un anno e mezzo che stiamo lavorando a questa idea - racconta il presidente dell’Associazione San Casciano Classico, Antonio Nunzi Conti - non è stato semplice realizzarla sia perché ci è voluto tempo nel trovare l’idea creativa giusta, sia per il periodo storico che stiamo attraversando che ha visto i materiali come il vetro scarseggiare e dai prezzi in forte aumento, ma grazie alla collaborazione della Vetreria Etrusca ed all’entusiasmo dei cantine dell’Associazione San Casciano Classico siamo orgogliosi di poterla oggi presentare ufficialmente. La bottiglia incomincerà ad essere utilizzata con i primi imbottigliamenti delle varie aziende da ottobre 2022. Secondo noi sarà uno strumento di grande efficacia comunicativa, un elemento di unità e di riconoscibilità del nostro territorio; siamo sicuri che la bottiglia aiuterà la percezione qualitativa del consumatore richiamando lo splendido territorio di San Casciano in Val di Pesa”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli