02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ANTEPRIMA

“Barolo & Barbaresco World Opening” a Los Angeles svela le nuove annate dei grandi rossi piemontesi

Il 28 e 29 aprile 200 produttori incontrano media e trade e celebrano la cultura enogastronomica piemontese ai Paramount Pictures Studio

Le nuove annate di Barolo e Barbaresco - la 2018 e 2019 - si svelano al grande pubblico a “Barolo & Barbaresco World Opening”, l’anteprima firmata dal Consorzio di tutela di Barolo Barbaresco Alba Langhe Dogliani di scena il 28 e 29 aprile a Los Angeles, dove 200 produttori incontreranno i media, il trade e i wine lover Usa, il mercato di riferimento per i due alfieri del vino del Piemonte: il 18,7% delle bottiglie di Barolo ed il 19% di quelle di Barbaresco volano ogni anno Oltreoceano (dove sarà presente, per raccontare il “Barolo & Barbaresco World Opening”, dentro e fuori dal calice, anche WineNews, ndr).

Il grand tasting, che avrà un’area dedicata alle Menzioni Geografiche Aggiuntive (ovvero i “cru”, 181, quelli individuati, storicizzati e regolamentati dal 2007), espressione delle sfumature dei tanti diversi microclimi e terroir delle Langhe Patrimonio Unesco grazie alla sua storia culturale e al suo unico paesaggio collinare, sarà seguito, il 28 aprile, da un’esclusiva Gala Dinnera Hollywood, ai Paramount Pictures Studio, condotta dallattore Billy Harris, dove verranno annunciati i punteggi delle annate e, soprattutto, si celebrerà la cultura enogastronomica di Langa, quella autentica, portata a Los Angeles dalla cuoche di Alba, con i loro tajarin - fatti rigorosamente a mano - in un pairing perfetto con Barolo e Barbaresco all’insegna di una semplicità tutt’altro che banale.

“Un evento unico, in grado di entusiasmare il mercato americano che già oggi rappresenta la principale destinazione per l’export dei grandi vini piemontesi. Un mercato in cui il Consorzio e i suoi oltre 500 soci produttori credono fortemente e sul quale intendono puntare in maniera sempre più convinta”, commenta il presidente del Consorzio Matteo Ascheri.

Focus - Barolo e Barbaresco in numeri
Nel 2021 gli ettari vitati a Nebbiolo dedicati alla produzione di Barolo erano 2.214, quelli di Barbaresco 812. Da questi, sono stati prodotti 164.519 quintali di uva per 111.873 ettolitri di Barolo, e 56.972 quintali di uva per 38.741 ettolitri di Barbaresco, che si traducono in 14,9 milioni di bottiglie di Barolo e 5,1 milioni di bottiglie di Barbaresco. Per entrambi, l’export ha un peso decisivo: l’80,5% delle bottiglie commercializzate di Barolo finisce sui mercati esteri, con Usa (18,7%), Germania (12%), Regno Unito (11,1%) e Paesi Scandinavi (10,3%) a spartirsi la fetta più grande della torta. Anche il 62% del Barbaresco finisce lontano dall’Italia: il 19% in Usa, il 10% nei Paesi Scandinavi, l’8,4% in Germania ed il 6,7% nel Regno Unito.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli