02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CAMBI AL VERTICE

Beniamino Garofalo nuovo Ad Santa Margherita. Ettore Nicoletto operativo come Ceo di Bertani Domains

I nuovi management comunicati dai gruppi leader. Garofalo: “consolideremo la fase espansiva”. Nicoletto: “esploreremo nuove direttrici di sviluppo”
ANGELINI, BENIAMINO GAROFALO, BERTANI DOMAINS, ETTORE NICOLETTO, GRUPPO LUNELLI, GRUPPO SANTA MARGHERITA, Italia
Beniamino Garofalo e Ettore Nicoletto

Cambi al vertice, nei management di due grandi gruppi del vino italiano, dopo tanto parlare in questi mesi, Santa Margherita (189 milioni di euro) e Bertani Domains (di proprietà della Angelini, e che fa parte di un gruppo internazionale leader nell’area salute e benessere nei settori farmaceutico e del largo consumo, che oggi opera in 17 Paesi con fatturato di oltre 1.600 milioni di euro). Beniamino Garofalo è il nuovo Amministratore Delegato di Santa Margherita Gruppo Vinicolo: cinquant’anni, il manager milanese proviene da una lunga esperienza in multinazionali di largo consumo come Pepsico, Heinz, Danone, successivamente nel mondo del lusso con Lvmh e, più recentemente, nel Gruppo Lunelli. Un annuncio che arriva dopo quello di Angelini Holding Spa che ha nominato Ettore Nicoletto a nuovo Ceo di Bertani Domains, incarico che operativamente riveste da ieri: laurea in Economia e Commercio all’Università Ca’ Foscari, una carriera nel vino ai massimi livelli, prima per la Casa Vinicola Zonin, in ruoli diversi tra cui direttore export, poi, dal 2004 l’arrivo proprio a Santa Margherita, con la nomina a Dg nel 2005 e Ad nel 2008, ma anche come presidente prima e vicepresidente oggi di Italia del Vino-Consorzio, vicepresidente del Gruppo Vini di Federvini, presidente Consorzio Tutela Lugana Doc e consigliere Federdoc.
“Santa Margherita Gruppo Vinicolo è una delle realtà italiane che più hanno contribuito a cambiare il posizionamento del vino italiano nel mondo. Un Gruppo caratterizzato da un’intensa stagione di investimenti sulla base di un progetto di lungo periodo che ha portato a risultati straordinari. Ora viene il momento di consolidare questa fase espansiva, di ottimizzare l’ingresso degli ultimi brand nel Gruppo (Cà Maiol in Lugana e Cantina Mesa in Sardegna), di proseguire nella strategia di ampliamento della superficie produttiva in Italia e di progettare una ulteriore fase di crescita per tutti i marchi alla luce anche dei mutamenti delle abitudini di consumo dei nostri clienti finali. Possiamo però contare su una solida base, un motivato gruppo di lavoro inItalia e nel mondo, che ad oggi conta ben 380 collaboratori, e sulla volontà dell’Azionista di mantenere il massimo impegno nel settore del vino”, sottolinea il neo eletto Ad Garofalo, neo eletto ad di una delle principali realtà italiane del mondo del vino, che raggruppa dieci diverse Tenute in alcune delle regioni più belle, per una superficie vitata superiore ai 690 ettari, con oltre 22 milioni di bottiglie vendute nel 2019 in 94 Paesi del mondo, per un fatturato che supera 189 milioni di euro, accanto a Santa Margherita Usa, società controllata d’importazione diretta con sede a Miami che distribuisce tutti i brand del Gruppo e di altre primarie realtà italiane del settore, destinate ad aumentare in futuro. “Con l’arrivo di Beniamino Garofalo si apre una nuova stagione perché l’azienda, che in questi 15 anni ha accelerato gli investimenti (oltre 200 milioni di euro) in territori vocati, cantine all’avanguardia, vini innovativi e di qualità con collaboratori appassionati e professionali, potrà affrontare meglio le sfide poste dall’emergenza climatica con produzioni sempre più sostenibili in linea con i nostri valori e con i desideri ed i gusti delle nuove generazioni”, spiega Gaetano Marzotto, presidente del Gruppo, la cui missione “è di portare il meglio della enogastronomia italiana nel mondo ed il vino è sempre più interconnesso con le eccellenze del made in Italy. Dando fiducia a Garofalo, manager di comprovata esperienza anche in altri settori, vogliamo rendere il Gruppo sempre più globale, verticale e vicino al consumatore finale”.
Intanto, nelle scorse settimane, salutando e ringraziamento “per l’ottimo lavoro svolto Emilio Pedron, ad Bertani Domains dal 2011 e grande esperto del settore vitivinicolo, che lascia l’azienda dopo aver contribuito a consolidare la gestione del business a lui assegnato, ed aver contribuito all’ottenimento della Docg per l’Amarone, portando l’Amarone Bertani tra i top 100 vini italiani, il cda di Angelini Holding Spa ha nominato Ettore Nicoletto nuovo Ceo di Bertani Domains, tra i Gruppi leader del vino italiano, con sei cantine nei territori più vocati, per un totale di 1.700 ettari, di cui 460 vitati, e una produzione di 4 milioni di bottiglie l’anno e un fatturato di 25 milioni di euro. “Un incarico che arriva portando con sé una nuova sfida. Bertani Domains - sottolinea Nicoletto - è un gruppo vinicolo di eccellenza con un grande potenziale sul quale mi concentrerò valorizzando l’esistente ed esplorando nuove direttrici di sviluppo. Sono felice di entrare a far parte del Gruppo Angelini, una grande realtà al centro di un importante percorso di crescita”. “Siamo fiduciosi che Nicoletto sarà la persona giusta per affrontare le sfide di un mercato sempre più globale nel quale, grazie alla qualità dei prodotti Bertani Domains, vogliamo crescere raggiungendo una posizione sempre più di rilievo - commentano il presidente di Angelini Holding Francesco Angelini e i vice presidenti Thea Paola Angelini e Sergio Marullo di Condojanni - siamo un gruppo multinazionale con una forte matrice italiana e anche per questo aspiriamo a portare il nostro Made in Italy verso nuovi traguardi. La scelta del nuovo Ceo, avvenuta con grande cura e attenzione, punta a questo risultato”.

Focus - About Santa Margherita Gruppo Vinicolo
Fondato nel 1935 dal Conte Gaetano Marzotto, Santa Margherita Gruppo Vinicolo, raggruppa dieci diverse tenute in alcune tra le regioni più belle dell’enologia italiana, per una superficie vitata superiore ai 690 ettari: Veneto Orientale, Conegliano-Valdobbiadene, Trentino-Alto Adige, Lugana, Franciacorta, Chianti Classico, Maremma, Sicilia e Sardegna. Attraverso i brand Santa Margherita, Torresella, Kettmeir, Ca’ del Bosco, Cà Maiol, Lamole di Lamole, Vistarenni, Sassoregale, Terrelíade e Cantina Mesa, rappresenta uno dei poli più significativi dell’enologia italiana, con oltre 22 milioni di bottiglie vendute nel 2019 in 94 Paesi del mondo e un fatturato che supera 189 milioni di euro. Il Gruppo è di proprietà dei quattro fratelli della terza generazione della famiglia: Gaetano
Marzotto alla presidenza del Gruppo, Stefano Marzotto alla presidenza di Zignago Holding, Luca Marzotto alla vice presidenza del Gruppo, e Nicolò Marzotto, membro del Cda. La guida operativa è affidata all’ad Beniamino Garofalo. I prodotti sono distribuiti nei 5 Continenti con particolare focus su Italia, Canada, Australia, Germania e Stati Uniti, dove opera Santa Margherita Usa Inc., società controllata d’importazione diretta con sede a Miami che distribuisce tutti i brand del Gruppo e di altre primarie realtà italiane del settore, destinate ad aumentare in futuro.

Focus - Il Gruppo Angelini & Bertani Domains
Angelini è un gruppo internazionale leader nell’area salute e benessere nei settori farmaceutico e del largo consumo. Fondato in Italia nel 1919, oggi opera in 17 Paesi con 6.000 persone e un fatturato di oltre 1.600 milioni di euro. Nel Pharma, Angelini è specializzata nelle aree terapeutiche del dolore e infiammazione e della mental health. I prodotti Angelini sono commercializzati in 70 Paesi del mondo, sia grazie alla presenza diretta che tramite partnership con aziende locali. Angelini opera inoltre nel Personal Care con Fater, joint venture paritetica con Procter & Gamble, leader nel mercato italiano dei prodotti assorbenti per la persona e key player nel mercato europeo delle candeggine. Nel settore Machinery, sempre in jv con P&G, il gruppo Fameccanica è leader mondiale nella progettazione, costruzione, installazione di linee di produzione integrate per l’industria dei prodotti assorbenti igienici monouso. Angelini Beauty è la Business Unit dedicata ai settori della Profumeria e Dermocosmesi sia attraverso contratti di licenza con aziende del settore Moda che con marchi di proprietà. In campo Vitivinicolo, il Gruppo Angelini è proprietario di Bertani Domains.
Bertani Domains opera con sei cantine, per un totale di 1.700 ettari complessivi di terreni, di cui 460 vitati e una produzione complessiva di circa 4 milioni di bottiglie l’anno. Nelle tre storiche cantine toscane, produce vini di pregio nelle tre denominazioni d’origine: Brunello di Montalcino (Val di Suga a Montalcino), Vino Nobile di Montepulciano (TreRose a Montepulciano) e Chianti Classico (San Leonino a Castellina in Chianti). Nelle Marche, la cantina Fazi Battaglia, marchio storico del vino italiano, è rinomata per la produzione del Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico. La cantina Puiatti a Romans d’Isonzo (Gorizia) è dedita alla produzione dei grandi vini bianchi del Friuli, mentre Bertani è nota soprattutto per la produzione dell’Amarone della Valpolicella. Nel 2018 Bertani è diventata una Società Agricola legando così la produzione vinicola esclusivamente ai vigneti di proprietà.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli