02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

CARLO PETRINI: LE TRE "Q" PER VALIDITA' PRODOTTI. IL PRESIDENTE DI SLOW FOOD CHIEDE CONSIDERAZIONE LAVORO PRODUTTORI

Qualità organolettica, qualità del territorio, qualità delle condizioni di lavoro: sono queste le tre qualità che deve possedere un prodotto per essere veramente genuino. L'indicazione è di Carlo Petrini, presidente di Slow Food, che a Saint Vincent ha presentato i vini valdostani nella guida di Gambero Rosso e Slow Food "Guida Vini d'Italia 2005".

"Se manca una di queste tre qualità - ha detto Petrini - viene meno la validità del prodotto". Per il presidente di Slow Food, oltre alle qualità organolettiche è necessaria anche la qualità del territorio dove si impiantano i vigneti (oggi c'è un considerevole stressamento delle superfici coltivate), ma soprattutto bisogna che venga riconosciuto il valore del lavoro svolto dai produttori.
Ha poi portato ad esempio che quest'anno un quintale di grano è stato pagato al produttore otto euro: "è come dire che per bere un caffé in certi locali è necessario per un produttore produrre un quintale di grano".

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli