02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IMPRESE & TERRITORI

Cecchi, realtà del vino in grande salute, ma sono forti i dissidi nella governance

Le vicende di una delle imprese storiche e più importanti del Chianti Classico di proprietà dei fratelli Cesare ed Andrea Cecchi
CECCHI, GOVERNANCE, TERRITORIO, vino, Italia
La casa vinicola Cecchi, una delle realtà storiche e più importanti nel territorio del Chianti Classico

Le vendite della casa vinicola Cecchi, una delle cantine storiche ed importanti del Chianti Classico, nonostante uno dei periodi più brutti dell’economia italiana e mondiale, ha portato ad un fatturato di oltre 37 milioni di euro (in linea con i numeri 2019, vendite Italia 57% ed all’estero 43%; 97 ettari di vigneto in Chianti Classico, 6 a Montalcino, 46 a San Gimignano, 110 in Maremma Toscana e 26 in Umbria a Montefalco), penalizzato dalle vendite in horeca, ma anche aiutati dal buon andamento del canale gdo e dai mercati stranieri. Ma, purtroppo, adesso, la cantina si trova ad affrontare dei forti dissidi, con ricorsi e contro-ricorsi, nella governance e nella proprietà (i fratelli Cesare e Andrea Cecchi, proprietari della cantina di Castellina in Chianti). Che, prima o poi, dovranno trovare una soluzione, nell’interesse superiore della cantina, che è sana, patrimonializzata ed in utile, nata nel 1893 nel territorio del Chianti.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli