02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CONCORSI INTERNAZIONALI

Concours Mondial du Sauvignon n. 11, premiati in Francia i migliori Sauvignon del mondo

Tra le 134 medaglie d’oro, 20 all’Italia. Che con la cantina altoatesina Weingut Plonerhof vince il premio speciale “Trofeo Dubourdieu”
CONCOURS MONDIAL DU SAUVIGNON, ITALIA, vino, Mondo
Concours Mondial du Sauvignon n. 11, premiati in Francia i migliori Sauvignon del mondo

1.110 vini in gara, provenienti da 15 Paesi del mondo, una giuria dei 75 esperti internazionali, che hanno attribuito 134 medaglie d’oro e 197 medaglie d’argento: sono i numeri del Concours Mondial du Sauvignon n. 11, in scena il 6 e 7 marzo nella regione vitivinicola della Turenna, in Francia, che ogni anno premia i migliori Sauvignon provenienti da tutto il mondo. Mondo, rappresentato qui dal Paese ospite, la Francia, prima per numero di ori ottenuti: 172 medaglie, tra cui spiccano quelle della regione ospite, la Turenna, seguita dall’Austria, che si è aggiudicata 40 medaglie, e poi l’Italia, con 36 medaglie totali, di cui 20 d’oro. Seguono poi la Nuova Zelanda, che ha visto aumentare del 33% il numero delle medaglie dall’edizione 2019, ricevendone 28, poi il Sudafrica, che ha addirittura aumentato le medaglie dal 2019 del 71%, la Spagna, gli Stati Uniti e il Cile.

Se si considerano le regioni vitivinicole, è, come già accennato, la Valle della Loira ad aver ottenuto il numero maggiore di riconoscimenti: 44 medaglie. C’è poi la Stiria (Austria) con 39 medaglie, Bordeaux, al terzo posto con 28 medaglie. Marlborough (Nuova Zelanda) ne ha raccolte 27 e il Friuli Venezia Giulia 25.

Oltre alle 331 medaglie, la giuria internazionale ha attribuito 8 trofei Rivelazione ai vini con il miglior punteggio, distintisi per l’eccellenza del Sauvignon bianco nelle rispettive categorie: l’italiano Weingut Plonerhof si è aggiudicato lo speciale “Trofeo Dubourdieu”, attribuito ogni anno al vino che rappresenta l’espressione più pura e più raffinata del Sauvignon, con il Marling 2018 Ploner Exclusiv. Il trofeo è stato creato nel 2017 in onore del Professor Denis Dubourdieu, padrino del Concours Mondial du Sauvignon sin dalla sua creazione. Tre vini premiati per la cantina friulana Pitars e due per la veneta Paladin.

Focus: le 20 Medaglie d’Oro dell’Italia

Genagricola, Poggiobello Sauvignon Blanc 2018

Cantina Sociale di Trento Le Meridiane, Arjent Sauvignon Blanc 2019

Tenuta di Angoris, Villa Locatelli Sauvignon Blanc 2018

Cantina La-Vis e Val di Cembra, Vich Sauvignon 2017

Aziende Vitivinicole Valle di L.Valle e C., Valle Sauvignon 2018

Vie d’Alt, Sauvignon 2018

Kellerei Kaltern, Sauvignon 2019

Borgo Stajnbech, Bosco della Donna Sauvignon 2018

Weingut Plonerhof d. Tutzer Erhart & Schafer Herta, Ploner Exclusiv 2018

Piovene Porto Godi Alessandro, Fostine Sauvignon 2018

Azienda Agricola Bortolusso, Sauvignon 2018

Paladin, Bosco del Merlo Sauvignon Blanc - Turranio 2019

Paladin, Sauvignon Paladin 2019

Tenuta Borgo Conventi, Sauvignon 2018

Pitars, Sauvignon Braida Santa Cecilia 2019

Pitars, Sauvignon Sèris 2019

Pitars, Sauvignon Tiliavìnt 2019

Piera Martellozzo, Terre Magre Sauvignon 2019

Cabert - Cantina di Bertiolo, Sauvignon 2019

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli