02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & SOLIDARIETÀ

Dal Muro di Ca’ del Poggio al Mûr-de-Bretagne, la “Grande Impresa” dona 29.000 euro a Sammy Basso

Consegnato il ricavato del viaggio di cinque ciclisti trevigiani dall’Italia alla Francia all’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso Onlus
CA’ DEL POGGIO, CICLISMO, SAMMY BASSO, Italia
Sammy Basso e la “Squadra Fortissimi” a Ca’ del Poggio

Una “Grande Impresa” che ha visto cinque ciclisti trevigianipartiti il 13 agosto - Piero Chiesurin, Filippo De Luca, Luca Dell’Armellina, Giandomenico Santarossa e Romeo Bissoli - pedalare per più di 1.700 km dall’Italia alla Francia, attraverso l’Austria e la Germania, dal Muro di Ca’ del Poggio, la salita simbolo delle colline vitate del Prosecco Patrimonio dell’Unesco, unica salita certificata dalla Federazione Ciclistica Italiana, protagonista del “Giro d’Italia” e della “Crono del Prosecco”, al Mûr-de-Bretagne, storica ascesa del “Tour de France” gemellata con quella tra i vigneti di San Pietro di Feletto (insieme al Muro di Grammont, l’altrettanto celebre “dente” del “Giro delle Fiandre”, ndr), in aiuto della ricerca. È quella che, grazie alla “Squadra Fortissimi”, ha permesso di donare il ricavato di oltre 29.000 euro a Sammy Basso ed alla sua Associazione Italiana Progeria Onlus, A.I.Pro.Sa.B, in una serata di gala di scena nei giorni scorsi nella griffe del Prosecco Ca’ del Poggio, dalla quale è partita l’impresa solidale.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli