02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CURIOSITÀ

Dal vino un aiuto anche ai cani in difficoltà: “Cuore di Bracco”, l’idea di Cantine Ramarro

Una quota della vendita delle bottiglie andrà a due associazioni che si occupano del ricollocamento in famiglia dei “quattro zampe” abbandonati
CANI, CANTINE RAMARRO, CUORE DI BRACCO, vino, Italia
Dal vino un aiuto anche ai cani in difficoltà: “Cuore di Bracco”, l’idea di Cantine Ramarro

Da sempre, e soprattutto in Pandemia, le iniziative di solidarietà del mondo del vino nei confronti di chi è in difficoltà abbondano, e prendono strade e forme diverse, come abbiamo raccontato tante volte su WineNews. E ora c'è chi pensa non solo alle persone, ma anche agli animali. E così, da “Bacco” arriva un gesto di amore per “bracco”, gioco di parole da cui nasce la curiosa idea di Cantine Ramarro, giovane azienda toscana, nei Colli di Candia, tra Massa e Carrara, nata dalla passione di Andrea Tarabella. Che ha lanciato il progetto “Cuore di Bracco” in favore delle associazioni di volontariato Sos Weimaraner e Kurzahaar Rescue Italia Odv, da sempre impegnate nel sostegno di cani in difficoltà. Con San Valentino alle porte la cantina ha invitato i wine lovers a fare un gesto di amore per quelli che sono considerati i “migliori amici” dell’uomo. Come? Acquistando del vino, l’azienda, che propone ai clienti uno sconto del 30%, donerà una quota del ricavato alle due associazioni che si occupano del ricollocamento in famiglia dei “quattro zampe” abbandonati per evitare loro il canile. Nel frattempo, Sos Weimaraner e Kurzahaar Rescue Italia Odv sostengono le spese di mantenimento e veterinarie necessarie oltre alle famiglie degli adottanti nei percorsi di inserimento dei cani. E così un calice di Vermentino di Toscana può diventare condivisione ma anche una scelta di amore e benessere da dedicare a tutti quei “bracchetti” che meritano una vita migliore ...

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli