02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
BATTUTE FINALI

Dalla charity dinner del Brunello alla “Chianti Lovers Boat”, l’ultimo weekend della MWW 2021

Tra gli ultimi appuntamenti della Milano Wine Week n. 4 la degustazione di Slow Wine, “Segreti in Tavola” e l’arte secondo Pasqua e Berlucchi

Un weekend ricco di iniziative, degustazioni ed appuntamenti all’insegna, ovviamente, del vino, per chiudere finalemente la Milano Wine Week” 2021, di scena nella capitale della finanza e della moda italiana. A meno che non si voglia prendersi una pausa dai ritmi della metropoli, con wine tour nei territori del vino a meno di due ore dalla città: il 10 ottobre l’appuntamento è a Cà Maiol, la griffe del Lugana del Gruppo Santa Margherita, mentre da oggi al 10 ottobre la Guido Berlucchi - dove sessanta anni fa è nato il Franciacorta - apre le porte della sua storica cantina sotterranea ai wine lover. Sul Naviglio Grande, invece, è attraccato il “Chianti Lovers Boat”, il battello degustazioni, abbinamenti gastronomici e seminari a tema Chianti. Domani, ed anche dopodomani 10 ottobre, dopo la presentazione della guida di Slow Wine 2022, 1.400 vini selezionati dalla “Chiocciola” sono in degustazione al Megawatt Court.
Dal bicchiere alla tavola, l’Officina Design Cafè presso il Museo Adi Compasso D’oro, ospita gli incontri “Segreti in Tavola”: stasera lo Chef Andrea Aprea abbinerà le proprie creazioni ai vini dell’Oltrepò; domani (9 ottobre) ci sarà la Chef Viviana Varese del Ristorante Viva di Milano in abbinamento con il Prosecco Doc; domenica (10 ottobre) lo Chef Franco Favaretto del Ristorante BaccalàDivino di Mestre in abbinamento con il Prosecco Doc. Stasera sarà anche la volta della charity dinner a sostegno del progetto HiPPO di Fondazione Humanitas per la Ricerca, dedicato alla valorizzazione dei giovani ricercatori che scelgono l’Italia per lavorare al progresso della scienza, di scena al Ristorante Savini 1867 con le etichette del Brunello di Montalcino di Poggiarellino, Camigliano, Campogiovanni, Carpineto, Casisano, Col di Lamo, Cortonesi, Elia Palazzesi Collelceto, Fattoria dei Barbi, La Magia, La Rasina, San Guglielmo, San Polo, SassodiSole, Sesta di Sopra, Tassi, Tenuta Fanti e Val di Suga.
Da non perdere, in questi ultimi giorni, anche la mostra della Berlucchi, che celebra i 60 anni di storia animando il centralissimo Corso Vittorio Emanuele, e “Falling Dreams”, la gigantesca opera immersiva site-specific firmata da Pasqua Vigneti e Cantine insieme a BASE Milano, che celebra temi cari alla cantina veronese come la creatività, il talento e il vino italiano.
Inoltre, ancora domani e dopodomani, i dieci quartieri della città saranno animati da altrettanti territori del vino:
da quelli “storici” come il Franciacorta in zona Brera/Garibaldi/Solferino, il Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti in Sempione/Arco della Pace, il Consorzio del Conegliano Valdobbiadene Prosecco a Porta Nuova/Gae Aulenti, il Consorzio di tutela Lugana a Porta Romana, il Consorzio Vini Oltrepò Pavese in zona Eustachi/Plinio, alle new entry 1, a partire dal Brunello di Montalcino, nel “salotto buono” di Milano, la Galleria Vittorio Emanuele, e poi ancora il Consorzio dei Vini Valpolicella a Marghera/Sanzio, il Consorzio Vino Chianti ai Navigli, il Consorzio Vini d’Abruzzo a Porta Venezia e InLiguria in Zona Isola.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli