02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DIETROFRONT

Dl Agosto, doccia fredda sui ristoratori: di rinvio in rinvio, salta il bonus consumi

Aspettando il voto del Consiglio dei Ministri, addio al rimborso del 20% per pranzi e cene fuori. Resistono gli incentivi per il made in Italy
BONUS CONSUMI, CONSIGLIO DEI MINISTRI, DL AGOSTO, INCENTIVI, MADE IN ITALY, Non Solo Vino
Ristoranti, dietrofront sul bonus

Dopo settimane di trattative serrate, scontri e limature, il voto definitivo sul Dl Agosto non è ancora arrivato: era atteso per ieri, ma il Consiglio dei Ministri ha deciso di rinviare il via libera ad oggi. Sciolti gli ultimi nodi, la brutta notizia, per la quale è giusto usare ancora il condizionale, arriverebbe dal fronte del bonus consumi: sembra destinato a saltare il rimborso del 20% sul conto al ristorante per pranzi e cene, nei primi giorni della settimana, da agosto ad ottobre. La trattativa è ancora in piedi, ma con flebili possibilità, visto che, nella bozza definitiva, dove gli articoli salgono a 103, per un totale di 25 miliardi di euro stanziati, le risorse inizialmente previste per il bonus consumi confluiranno nella misura di sostegno al lavoro per le aziende del Sud, ossia uno sconto sulle tasse sul lavoro del 30% per le aziende. Resta sul tavolo, invece, la proposta del Ministro delle Politiche Agricole Tersa Bellanova, che prevede incentivi per i ristoratori che acquisteranno prodotti made in Italy, così come il contributo a fondo perduto per i commercianti nei centri storici.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli