02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MISTERO

Dopo il deserto dello Utah e l’Isola di Wight, un monolite di metallo tra i filari in Alto Adige

Apparso dal nulla nei giorni scorsi tra i vigneti di Baron Longo. Si moltiplicano le domande: chi l’ha portato sin lì?
ALTO ADIGE, BARON LONGO, FILARI, MISTERO, MONOLITE, VIGNETI, Italia
Il monolite comparso tra i filari di Baron Longo

La notizia dell’avvistamento di misteriosi monoliti di metallo, apparsi nei posti più impensabili ed inconsueti, sta facendo il giro del mondo nelle ultime settimane. Dallo Utah alla Romania, fino all’Isola di Wight, le domande si accavallano e si rincorrono. Cosa sono? Chi li ha portati sin lì? È una forma d’arte? O sono una forma di vita aliena? Le ipotesi sono centinaia, i social sono letteralmente impazziti, e adesso anche in Alto Adige ne appare uno, un monolite che da qualche giorno svetta tra i vigneti innevati di Baron Longo, a Egna. Ai piedi di Castelfeder, in una delle aree vitivinicole più antiche d’Italia, dove si estendono i vigneti di Baron Longo, griffe enoica del territorio. Qui, apparso dal nulla, è visibile un monolite simile a quelli segnalati nelle altre parti del mondo, aggiungendo ulteriore mistero alla vicenda, facendo ripartire la ridda di ipotesi e domande: se è arte, è riuscita appieno nel suo intento, quello di far parlare, discutere, appassionare e dibattere.
Il mistero dei monoliti, del resto, è sulla bocca di tutti dal 18 novembre, quando il primo, un obelisco triangolare metallico è stato avvistato durante una ricognizione aerea sul deserto rosso dello Utah, per poi scomparire la notte del 28 novembre. Rimosso, secondo le autorità locali, da ignoti. Da lì, è cominciato tutto, ma la vera stranezza è un’altra: la certezza, cioè, che fosse lì addirittura dal 2016, come dimostrano gli archivi di Google Earth. Comunque sia, il 1 dicembre un monolite compare in Romania, sulla collina di Batca Doamnei, nella città di Piatra Neamt, alto 4 metri. Il giorno dopo, il 2 dicembre, ne spunta un terzo, a Atascadero, sulla Route 101 tra San Francisco e Los Angeles. Il 5 dicembre un altro ancora, a Oudehorne, nei Paesi Bassi. Tutti spariti nel giro di una notte. Domenica ne è comparso un altro, all’Isola di Wight, e adesso, quello tra i vigneti di Baron Longo...

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli