02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ENOTURISMO

Dormire, in camper, tra i vigneti: nasce il progetto delle Donne del Vino col Touring Club Italiano

“Donne del Vino Camper Friendly” vuole avvicinare all’enologia chi ama le vacanze itineranti, e quindi la scoperta della natura e dei territori
CAMPER, DONNE DEL VINO, TOURING CLUB ITALIANO, VIGNETI, Italia
Le Donne del Vino e il Touring Club Italiano insieme per la vacanza enoturistica in camper

Vacanze itineranti, in camper, con soste tra i vigneti d’Italia, nel segno dell’enoturismo e dell’esperienza turistica tra la natura: questa l’idea per l’estate 2020, tutta italiana, delle Donne del Vino, che, insieme al Touring Club Italiano, lanciano da luglio il progetto “Donne del Vino Camper Friendly”. Un modo per avvicinare all’enologia chi ama le vacanze itineranti e, tradizionalmente, intende il viaggio come una scoperta emozionante che lo porta a diretto contatto con la natura, i territori e le persone: le cantine delle Donne del Vino aprono le loro porte ai camperisti, che così potranno trascorrere una notte sotto le stelle direttamente tra i vigneti, oltre che partecipare ad attività delle aziende, come trekking tra i filari e degustazioni. Intercettando un segmento, quello del turismo itinerante, che a livello europeo genera 667 milioni di pernottamento e un fatturato di 13,6 miliardi di euro.
“Il concetto di ospitalità - dice la presidente delle Donne del Vino, Donatella Cinelli Colombini - costituisce il punto di partenza del progetto Donne del Vino Camper Friendly che intende proporre i luoghi del vino come destinazioni privilegiate di chi fa viaggi itineranti. Per loro le Donne del Vino hanno pensato a una più ampia offerta di ecoturismo che prevede soste gratuite di una notte, sconti sullo shopping di vini e animazioni (a pagamento) da concordare direttamente con le produttrici: degustazioni all’aperto, pic nic e trekking tra le vigne”.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli