02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CINEMA E VINO

Due grandi produzioni TV internazionali scelgono le colline del Brunello di Montalcino

Ad Argiano prima le riprese della tedesca “Das Traumschiff”, poi (a luglio) si gira la terza stagione di “Succession”, serie super premiata by HBO
BRUNELLO, CINEMA, HBO, MONTALCINO, RIPRESE, SERIE TV, SUCCESSION, TOSCANA, TV, Italia
La tenuta di Argiano, set di due serie tv

Le dolci colline toscane, solcate dai filari di Sangiovese del Chianti Classico e del Brunello di Montalcino, sono da decenni la scenografia naturale di film e serie tv internazionali. Luoghi bellissimi e suggestivi, palcoscenici naturali di scene epiche di film come “Il Gladiatore” (2000) di Ridley Scott con Russel Crowe sullo sfondo della Val d’Orcia, ma anche “Fratello Sole e Sorella Luna” (1972), capolavoro della storia del cinema italiano, con Graham Faulkner e Valentina Cortese, ambientato tra la Piana di Castelluccio di Norcia e Gubbio, l’Abbazia di Sant’Antimo e Montalcino, tra i vigneti che poco più tardi avrebbero conquistato celebrità mondiale grazie al Brunello, e dove nel 1988 anche il regista francese Otar Iosseliani girerà il film-doc “Un piccolo monastero in Toscana”. Più recentemente, Montalcino è tornata sugli schermi con “Made in Italy”, primo film del regista inglese James d’Arcy, girato nel maggio 2019 nella Val d’Orcia patrimonio Unesco, tra Monticchiello e, appunto, Montalcino, dove la troupe ha soggiornato, scegliendo la tenuta di Argiano come quartier generale.

E sarà proprio la tenuta di Argiano a fare da set alle riprese di alcune puntate della terza stagione di “Succession”, commedia drammatica firmata HBO di grande successo negli Stati Uniti e in Italia sulla piattaforma satellitare Sky. A luglio, attori e troupe, Hiam Abbass, Nicholas Braun, Brian Cox, Kieran Culkin (il bambino prodigio di “Mamma ho perso l’aereo), resteranno per venti giorni a Montalcino, alle prese con la prossima stagione e le prossime vicende del la famiglia Roy - composta da Logan, la moglie Marcia e i quattro figli che lui ha avuto da precedenti matrimoni - che controlla uno dei più grandi conglomerati di media e intrattenimento del mondo. Ma non finisce qui, perché tra qualche giorno, il 21 e 22 giugno, la tenuta di Argiano ospiterà anche le ripresa di una popolarissima serie tedesca: “La nave dei sogni - Viaggio di nozze”, fiction austro-tedesca, prodotta dal 2006 dalla Polyphon Film-und Fernsehgesellschaft e nata come spin-off della serie televisiva “La nave dei sogni” (Das Traumschiff), nei giorni scorsi a Siena, prima di arrivare tra i filari di Sangiovese del Brunello di Montalcino. Una bella vetrina per uno dei territori del vino più amati e desiderati, meta ogni anno di centinaia di migliaia di turisti da ogni parte del mondo, pronto, dopo le restrizioni dovute alla pandemia, a tornare ad accogliere turisti e wine lover, ma anche le troupe di film e serie tv internazionali.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli