02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & ARTE

Ecco “Ritratto (di colline)”, la nuova installazione del Parco della Filandetta di Bortolomiol

L’artista Inês Coelho da Silva: “fa riemergere memorie perdute delle colline di Valdobbiadene, delle mani che le hanno composte e che oggi le curano”

“A distanza, l’opera si fonde con il territorio, rassomigliando ai vitigni che rigano le colline circostanti. In un sussurro, l’opera chiede allo spettatore di essere notata, di avvicinarsi. L’intima vicinanza permette ai dettagli dell’intricato lavoro tessile di rivelarsi in una serie di pazienti schemi e intrighi emotivi. I nodi compongono un elogio ad una moltitudine rimandi a lavori tradizionali, manualità, emozioni e incontri legati alla residenza artistica in cui l’opera è stata concepita e realizzata. Questo lavoro di pazienza e ripetizione restituisce memoria al mulino da seta che un tempo sorgeva su queste terre e dal lavoro manuale delle donne che qui vi abitavano. Al di sotto, quattro talee di vite attendono che il tempo permetta loro di crescere e prendere possesso della struttura. Mente le piante chiedono il sole, l’acqua, la cura e il tempo, l’opera aspetta con noi”. Nelle parole dell’artista portoghese Inês Coelho da Silva, ecco “Ritratto (di colline)”, la nuova installazione in seta, vite d’uva, legno e cavo del Parco della Filandetta Wine & Art Farm di Bortolomiol che, spiega ancora l’autrice “fa riemergere le memorie perdute delle colline di Valdobbiadene: delle mani che hanno toccato, composto e amato i suoi paesaggi, e di quelle che ancora oggi se ne prendono cura, offrendo tempo e idee ai suoi frutti”.
Bortolomiol rinnova il progetto dedicato all’arte al femminile, con la “Residenza” dell’artista portoghese tra i vigneti delle colline del Prosecco a Valdobbiadene, di cui l’opera è il frutto, e che entra a far parte della collezione permanente della griffe. “Crediamo fortemente nell’arte come messaggio culturale di cui il vino si può nutrire - spiega Maria Elena Bortolomiol, presidente della cantina - il Parco della Filandetta è il luogo perfetto dove questa sinergia emerge, coniugando i nostri progetti di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, in un contenitore, “Wine&Art Farm”, che ha posto solide radici nel cuore della Denominazione”.
Questa “Residenza d’Artista”, alla seconda edizione, si inserisce nelle celebrazioni dei 100 anni di nascita del fondatore Giuliano Bortolomiol, che ricorrono proprio quest’anno (1922-2022) .

Copyright © 2000/2023


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2023

Altri articoli