02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
IL TREND

Estate 2020 all’insegna del Made in Italy, alla riscoperta dei piccoli borghi e dell’enogastronomia

Il 93% degli italiani ha deciso di passare le vacanze in Italia, di cui il 25% vicino casa, in piccoli paesi poco affollati: l’indagine Coldiretti/Ixè
Coldiretti, ESTATE 2020, MADE IN ITALY, TURISMO ENOGASTRONOMICO, Non Solo Vino
L’estate 2020 all’insegna del turismo enogastronomico in Italia, nei piccoli borghi in campagna

Quella 2020 sarà una vacanza Made in Italy, alla riscoperta dei piccoli borghi e alla ricerca di esperienze turistiche legate all’enogastronomia: tra le conseguenze dell’emergenza Coronavirus, c’è anche quella, per gli italiani, di scegliere una delle tante mete turistiche italiane, piuttosto che all’estero. A dirlo, anche la Coldiretti, che, in un’indagine con Ixè, rileva che il 93% degli italiani ha deciso di fare almeno qualche giorno di vacanza nel Belpaese, con le mete balneari che rimangono le preferite in assoluto. Ma si registra anche una novità: 1 italiano su 4, pari al 25% del totale, ha scelto una destinazione vicino casa, all’interno della propria Regione, nonostante il via libera agli spostamenti su tutto il territorio nazionale e all’estero. Facendo aumentare, così, la tendenza alla riscoperta dei piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne, in alternativa alle destinazioni turistiche più battute, facendo allo stesso tempo crollare le presenze nelle città. La gran parte dei vacanzieri, sottolinea la Coldiretti, ha scelto poi di ritardare le partenze che sono concentrate nei mesi di luglio e soprattutto agosto, mentre quelle di giugno risultano praticamente dimezzate, a -54%, sul 2019, per le incertezze sull’evoluzione della pandemia.

La stragrande maggioranza degli italiani in viaggio, continua la Coldiretti, ha scelto di alloggiare in case di proprietà, di parenti e amici o in affitto, mentre in difficoltà sono gli alberghi e i 24.000 agriturismi che sono spesso situati in zone isolate della campagna in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto e a tavola e con ampi spazi all’aperto, anche se sono forse i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche.

E c’è un altro dato da sottolineare: tra gli svaghi, accanto ad arte, tradizione, relax e puro divertimento, la ricerca del cibo e del vino locali è diventata il vero valore aggiunto delle vacanze Made in Italy nel 2020, con un terzo del budget destinato proprio all’alimentazione. L’Italia è leader mondiale incontrastato nel turismo enogastronomico, evidenzia la Coldiretti, grazie al primato dell’agricoltura più green d’Europa, con 299 specialità Dop/Igp riconosciute a livello comunitario e 415 vini Doc/Docg, 5.155 prodotti tradizionali regionali censiti lungo la Penisola, e la leadership nel biologico con oltre 60.000 aziende agricole biologiche.

Copyright © 2000/2020


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2020

Altri articoli