02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Estate 2021, il cibo diventa la voce principale del budget delle famiglie in vacanza

CIBO, Coldiretti, RISTORAZIONE, SPESA, VACANZE, Archivio
Estate 2021, il cibo diventa la voce principale del budget delle famiglie in vacanza

In estate caleranno le spese per alloggio e trasporto ma non quelle per il cibo, che diventerà la voce principale del budget delle famiglie in vacanza, con un terzo della spesa destinato per consumare pasti in ristoranti, pizzerie, trattorie o agriturismi, ma anche per souvenir o specialità enogastronomiche. Lo rivela un’indagine Coldiretti diffusa con l’analisi Istat sull’estate 2021 del Belpaese, che, con il green pass Unione Europea in vigore dal 1 luglio, potrà tornare ad ospitare i 28 milioni di turisti europei che prima della pandemia erano venuti in vacanza in alta stagione (analisi Coldiretti su dati Bankitalia).
Uno scenario che fa prevedere una spesa per mangiare da 30 miliardi di euro per le vacanze 2021
con il cibo che, sostiene la Coldiretti, rappresenta per molti turisti la principale motivazione del viaggio in un Paese come l’Italia che è l’unico al mondo che può contare sui primati nella qualità, nella sostenibilità ambientale e nella sicurezza della propria produzione agroalimentare.
Un cambiamento importante dopo che la spesa in vacanza per il cibo nel 2020 per la pandemia Covid è crollata del 58%, il minimo da almeno un decennio e gli effetti, conclude la Coldiretti, si sono fatti sentire sull’intera filiera agroalimentare dove sono coinvolte 70.000 industrie alimentari e 740.000 aziende agricole lungo la filiera impegnate a garantire le forniture per un totale di 3,6 milioni di posti di lavoro.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli