02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
POLITICA ENOICA

Europe’s Beatin Cancer Plan e vino, niente panico. Le riflessioni dell’eurodeputato Paolo De Castro

“Tra raccomandazioni e atti normativi c’è differenza. Nel breve non mi aspetto grandi cambiamenti, né per il vino, né per l’etichettatura”
BEATING CANCER PLAN, PAOLO DE CASTRO, vino, Italia
Paolo de Castro, membro della Commissione Agricoltura del Parlamento Ue

È più che legittima la preoccupazione di produttori e rappresentanze di filiera per gli effetti sui sostegni al vino dell’European Cancer Plan e sulla relazione della Commissione BeCa che, ad oggi, non distingue tra consumo e abuso delle bevande alcoliche. Ma forse, ad oggi, è più forte l’allarme dell’impatto reale, anche se la questione non va sottovalutata. Lo ha spiegato oggi, in un webinar (promosso da Alleanza delle Cooperative), l’eurodeputato e membro della Commissione Agricoltura del Parlamento Ue, Paolo de Castro. “Attenzione a non confondere le raccomandazioni con gli atti legislativi. Le prime sono sacrosante - ha detto De Castro - ma da qui ad arrivare a dire che ci saranno etichette sulle bottiglie di vino come sui pacchetti di sigarette ce ne passa. I risultati e le valutazioni della Commissione BeCa non sono completati, manca il voto dell’aula, in plenaria, a febbraio, dove ci sarà un’iniziativa importante per correggere questa impostazione emersa sull’alcol, dove è fondamentale sottolineare la differenza tra uso ed abuso, centrale nella differenza di approccio tra Nord Europa e Paesi del Mediterraneo, dove il consumo è solitamente moderato. Spero le raccomandazioni vengano migliorate per essere più aderenti alla cultura Mediterranea tipica dei Paesi del Sud dell’Europa. Tutto, però, è alla base di futuri atti legislativi ancora tutti da scrivere. Non mi aspetto che ci siano particolari cambiamenti nel breve periodo, né per il vino, né per l’etichettatura”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli