02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
TENDENZE SOCIAL

Food porn, è la pizza il cibo più cliccato sul web. A seguire gelato e sushi

Un nuovo studio rivela le manie gastronomiche su Instagram & Co. E nel 2025 sarà ancora la pizza ad ossessionarci. Così uno studio di Lenstore
FOOD PORN, PIZZA, SOCIAL, Non Solo Vino
Food porn, è la pizza il cibo più cliccato sul web. A seguire gelato e sushi

Mangia, prega, ama. Ma prima fotografa. É la mania dei nostri tempi, quella di scattare compulsivamente foto da condividere sui social in ogni momento della giornata, soprattutto quando è il momento di mettersi a tavola. E così, prima di avventarci su un piatto appena servito, lo condividiamo con i nostri follower di Instagram e TikTok. Si chiama food porn, ed è l’ossessione del cibo da guardare. Un nuovo studio di Lenstore ha scelto i 100 cibi più noti e ha analizzato il loro impatto su Instagram, TikTok e Google, per scoprire quali sono i più popolari sui social in Italia e nel mondo.
Nella classifica dei primi 20 compaiono al primo posto la pizza, con più di 22 miliardi di visualizzazioni su TikTok, e 59,1 milioni di hashtag su Instagram. Al secondo il gelato, con 28 miliardi di visualizzazioni su TikTok e 43,9 milioni di hashtag su Instagram, e al terzo il sushi (7,5 miliardi di visualizzazioni e 32,1 milioni di hashtag).
A seguire troviamo mango, arancia, biscotti, pasta, formaggio, pancakes, burger, cheesecake, tacos, banane e pane. A chiudere la classifica dei cibi più social ci sono insalata, uova, bistecca ciambelle, torta di mele e bacon.
Ma lo studio ha analizzato anche i meno popolari: nelle prime posizioni troviamo nell’ordine agnello - il meno ricercato su Google - pollo grigliato, salsa di mele e pollo arrosto. La ricerca fa anche una previsione dei cibi più popolari nel 2025, mostrando quali saranno i più cercati su Google in Italia e nel mondo tra tre anni: nella classifica ritroviamo al primo posto la pizza, seguita da sushi e mango.
Ma da dove arriva la nostra ossessione di fotografare il cibo? Secondo la fotografa Abigail Cockroft “al giorno d’oggi sembriamo tutti ossessionati da questa nuova tendenza di fotografare pietanze succulente e a postarle su internet. Per anni siamo stati esposti a immagini di cibo nelle nostre routine quotidiane, presenti sul menù di ristoranti, libri di cucina, pubblicità e molto altro. Ma nulla ha mai avuto su di noi lo stesso impatto che ha avuto il fenomeno #foodporn. Con l’avvento di internet e dei social, food blogger di tutto il mondo hanno cominciato a pubblicare i loro scatti senza restrizioni editoriali o da parte di clienti. È stato proprio questo approccio più spontaneo e autentico che ha cambiato il modo di fotografare il cibo. All’improvviso questo tipo di scatti è diventato sempre più popolare e richiesto, poiché mostrava un modo meno formale di presentare online cibi e bevande, alludendo al fatto che tutti possono cucinare e godere del cibo”.
La scrittrice gastronomica Laura Hadland commenta: “è stato dimostrato che guardare immagini di cibo ci rende soddisfatti, o almeno fino ad un certo punto. È lo stesso fenomeno che avviene quando si ordina il dolce, e la voglia viene placata al primo boccone. Una volta visto il cibo e assaggiato, non è necessario finirlo. A quel punto siamo già soddisfatti, poiché il nostro cervello ha elaborato il desiderio. Inoltre, è stato anche dimostrato che scattare foto ai propri piatti aiuta a rendere il cibo più piacevole e gustoso. Infatti, creando un rito intorno all’esperienza del cibo, si mangia in maniera più presente e consapevole”.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli