02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
VINO & ARTE

Forbes, Asti la meta perfetta per una vacanza: tappa obbligata le Cattedrali Sotterranee di Canelli

La rivista Usa incorona il gioiello del Monferrato, e le maestose cantine scavate nel tufo oltre 200 anni fa, custodi delle celebri bollicine

“Asti, la città delle bollicine in Italia, ha tutto quello che puoi desiderare da una città italiana”: sono le parole con cui la prestigiosa rivista statunitense Forbes ha incoronato Asti, capoluogo piemontese incastonato nel cuore del Monferrato, le cui colline non a caso sono Patrimonio Unesco dal 2014, la meta ideale per trascorrere una fantastica vacanza di fine estate. Tutto l’astigiano è infatti custode di un perfetto connubio tra cultura enologica, storia e arte, che si mischiano e fondono con risultati unici, a partire dalle Cattedrali Sotterranee di Canelli, borgo gemma d’Italia considerata la patria dello spumante: qui a metà Ottocento è stata realizzata la prima produzione di bollicine dolci, oggi tra le più famose del mondo.E proprio in questo piccolo paesino, che Forbes segnala tra le fermate obbligatorie, sono “nascoste” le maestose Cattedrali: nel sottosuolo si snodano le suggestive cantine scavate nel tufo delle colline circostanti circa 200 anni fa e che si sviluppano lungo 20 chilometri sotto al centro cittadino. Questi cunicoli sotterranei, considerati veri e propri capolavori d’ingegneria e architettura enoica, proteggono ancora oggi il vino spumante che qui affina nelle migliori condizioni di luce e temperatura.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli