02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DATI

Frizzanti, 400 milioni di bottiglie sul mercato, volano le spedizioni, guidate dal Lambrusco

“Dossier Frizzanti” by Corriere Vinicolo: dall’export 429 milioni di euro. Il 90% delle bottiglie prodotte tra Emilia Romagna e Veneto
2020, CORRIERE VINICOLO, DOSSIER FRIZZANTI, EXPORT, LAMBRUSCO, PRODUZIONE, PROSECCO, UIV, Italia
Il Lambrusco guida le performance del vino frizzante italiano

400 milioni di bottiglie prodotte, e vendute, senza grandi difficoltà, nel 2020, per un fatturato di 429 milioni di euro all’estero e 305 milioni di euro nella grande distribuzione italiana, con una crescita sui mercati del 4%: sono i numeri dei vini frizzanti italiani, quelli sotto le 2,5 atmosfere, capaci di una resilienza maggiore degli spumanti nell’anno della pandemia, quando, come racconta il “Dossier Frizzanti” firmato da “Corriere Vinicolo - Uiv”, hanno rappresentato il 9% delle spedizioni all’estero a volume ed il 7% a valore. La prima meta per i vini frizzanti italiani è ancora la Germania, dove finiscono il 26% delle bottiglie prodotte, seguita da Usa (19%), Messico (7%), Austria (4%), Russia (4%), Repubblica Ceca (4%), Uk (4%), Francia (4%), Olanda (3%) e Spagna (3%).
A livello produttivo, il 45% della produzione è rappresentata dagli Igt, il 37% da varietali e vini generici ed il 18% dai Dop, e il 90% delle bottiglie arriva da due sole Regioni: Emilia Romagna e Veneto. È il Lambrusco, come denominazione, a fare la parte del leone
, con 160 milioni di bottiglie prodotte nel 2020, di cui il 75% di Igt Emilia, che rappresenta una bottiglia su tre (33%) di vini frizzanti Igt e Dop, con il Prosecco Doc al secondo posto (21%, con 87 milioni di bottiglie sotto le 2,5 atmosfere su un totale di 501 milioni di bottiglie prodotte nel 2020). A livello di topologia, rossi e bianchi si spartiscono equamente il mercato, con una quota del 45%, mentre il restante 10% è rappresentato dai vini rosati, una percentuale superiore a quella degli spumanti (7%).
Altro dato interessante, che emerge dal “Dossier Frizzanti”, riguarda le varietà utilizzate, ossia qualsiasi varietà presente nel panorama ampelografico italiano, dal Pignoleto al Lambrusco, dal Merlot al Sangiovese, dallo Chardonnay alla Glera.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli