02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
WINE & FOOD

Gambero Rosso Spa: bilancio 2021 in perdita di 381.000 euro, ma i conti del gruppo migliorano

I dati del bilancio 2021 approvati dal CdA della società quotata in Borsa, sul listino Euronext Growth Milan
BILANCIO, GAMBERO ROSSO, Italia
Il presidente esecutivo del Gambero Rosso Paolo Cuccia

Gambero Rosso Spa, holding del gruppo eponimo attivo nel settore wine, travel food, quotata su Euronext Growth Milan, il cui Cda è presieduto da Paolo Cuccia, ha chiuso l’esercizio 2021 con una perdita di 381.000 euro, che si confronta con quella più ampia del 2020 e pari a 1,28 milioni. I ricavi calano del 5% a 10,55 milioni, l’Ebitda cala dell’8% a 2,42 milioni mentre l’Ebitda margine si conferma al 23%. Così l’agenzia specializzata “Il Sole 24 Ore - Radiocor Plus”, a commento dei dati comunicati dal più importante gruppo editoriale del wine & food italiano, dopo il che il Consiglio di Amministrazione di Gambero Rosso Spa ha esaminato e approva “il progetto di bilancio dell’emittente al 31 dicembre 2021 ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2021”.
L’anno, si legge in una nota stampa, “è stato ancora influenzato dagli effetti della pandemia Covid-19; in particolare va sottolineato che le restrizioni alla circolazione delle persone e all’apertura degli esercizi della ristorazione, dell’ospitalità e del turismo hanno particolarmente e drammaticamente colpito a livello nazionale uno dei segmenti principali dell’economia italiana nel quale Gambero Rosso ha sviluppato una presenza distintiva e di successo. Inoltre, l’impossibilità degli spostamenti internazionali ha notevolmente ridotto, anche per l’esercizio 2021, la forte connotazione e la grande rilevanza di supporto all’export in cui il Gruppo primeggia”. Il Gambero Rosso è fiducioso sulle prospettive di quest’anno: “i risultati 2021 e la ripresa delle attività di promozione internazionale rappresentano una solida base per il proseguimento del percorso di crescita nel 2022, anno in cui ci si aspetta un ulteriore miglioramento di tutti gli indicatori industriali, economici e finanziari”. Gambero Rosso segnala, infine, “che l’esposizione diretta del gruppo in Russia, Ucraina e Bielorussia è marginale”.
Nel 2021 il Gruppo, spiega una nota ufficiale, ha proseguito la commercializzazione degli abbonamenti digitali, sotto il nome di Premium: il servizio di abbonamento che permette di accedere al database di tutti i contenuti prodotti da Gambero Rosso e pubblicati sulle tradizionali guide (Vini d’Italia, Ristoranti d’Italia, Bar d’Italia, ecc.) e alla versione digitale della rivista mensile. L’abbonamento è venduto nella formula mensile con rinnovo automatico, meccanismo che ha permesso la fidelizzazione dei clienti verso i servizi e i contenuti sulle piattaforme digitali. Inoltre, il settore digital nel corso dell’esercizio 2021 ha visto l’incremento della raccolta pubblicitaria nettamente superiore rispetto all’anno 2020. Le attività in campo televisivo sono state di grande importanza soprattutto per l’utilizzo dei contenuti della library televisiva su Sky canali 415 e 133 e su web internazionale. Nello specifico crescono le attività di product placement televisivo nonché le attività digital web.
Nella formazione sono proseguite le attività a distanza e, dopo i periodi di interruzione delle attività formative in presenza causa restrizioni Covid, soprattutto per gli appassionati, sono ripartite anche le attività erogate in aula: nell’anno, in partnership con Universitas Mercatorum del Gruppo Pegaso, Ateneo Telematico leader per la formazione a distanza, è stata lanciata la piattaforma Gambero Rosso University, il primo progetto integrato di digital education della filiera agroalimentare, della ristorazione, della ospitalità e del turismo. Gambero Rosso University, la prima università online rivolta ai professionisti della filiera e a tutti coloro che desiderano entrare in questo mondo e migliorare le proprie competenze avvalendosi della migliore formazione a distanza e di consulenze personalizzate.
Sul fronte della promozione ed organizzazione di eventi, nel 2021, le attività internazionali hanno subito una netta contrazione a seguito del perdurare delle limitazioni negli spostamenti e data l’impossibilità di poter riprendere a svolgere manifestazioni in presenza come ai livelli ante lockdown. Nell’anno 2020, invece, erano state organizzate le manifestazioni in presenza nel primo trimestre.
Ancora, nel 2021, Gambero Rosso ha rinnovato alcuni importanti accordi con rilevanti partner commerciali ed ha lanciato alcuni nuovi progetti, tra i quali, il più importante, Top Italian Food. Il progetto nasce con l’obiettivo di favorire la conoscenza e la promozione delle eccellenze del Made in Italy nel mondo e rappresenta il mezzo per i prodotti dell’agroalimentare per favorire e sviluppare la crescita del fatturato, ma soprattutto il riconoscimento in termini di prezzo che tali eccellenze meritano. Inoltre sono stati lanciati nuovi progetti di consulenza e comunicazione con l’obiettivo di aumentare il numero di lettori/appassionati che leggono le guide e s’interessano ai prodotti ovvero potenziali clienti per i produttori e inserzionisti, anche attraverso la creazione delle community che creano engagement tra produttori e appassionati e tutti quanti gli operatori interessati ai temi).
La conferma della forza del brand è venuta sia dalla adesione delle imprese alla comunicazione delle già menzionate guide storiche puntualmente rinnovate, sia dall’ottimo risultato della prima premiazione delle imprese di successo del “Top Italian Food” con il bollino di certificazione qualità.
Inoltre, come noto, Gambero Rosso ha istituito la Fondazione Gambero Rosso, senza scopo di lucro, con l’obiettivo di dotare gli eventi dell’azienda di contenuti di dibattito e convegnistici e di connettere le esigenze in campo sociale e ambientale con il mondo della produzione. Di particolare rilevanza sono stati: il progetto Equalitas che ha realizzato il più avanzato sistema di certificazione del mondo in campo vitivinicolo, recentemente recepito dalla norma emessa del Ministero delle Politiche Agricole; l’accordo con Senior Italia, la più grande associazione dei pensionati del nostro Paese per promuovere un corretto stile alimentare; l’accordo con Amref Health Africa per la raccolta fondi per la distribuzione dei vaccini in Africa; nonché il proseguimento dello storico rapporto con la Comunità di Sant’Egidio del progetto Wine for Life. Di particolare menzione l’avvio del progetto Gambero Rosso per la Parità di genere condiviso con il Ministero per le Pari Opportunità per dar voce e proposte alla esigenza di occupazione e di imprenditorialità femminile.
Nel 2021, inoltre, sono proseguiti gli investimenti riguardanti l’implementazione e lo sviluppo di soluzioni digital e IT, già avviati nel corso degli esercizi precedenti, dando inizio al nuovo programma di trasformazione digitale 2021-2022 che ha come obiettivi l’innovazione dei prodotti digitali, la digitalizzazione e l’integrazione di alcuni processi aziendali e l’introduzione dei sistemi di cyber security; nel 2021 sono stati realizzati investimenti per complessivi 2.808.000 euro, principalmente nell’infrastruttura Digital Transformation, nonché investimenti effettuati per la produzione delle library televisive ed editoriali ed acquisto dei beni strumentali.

Focus - Gli highlights di gruppo 2021
Ricavi netti di vendita: 12.770.000 euro (+3% rispetto al 31 dicembre 2020)
Significativa crescita dei ricavi da attività digitali: 5.014.000 euro rispetto a 4.132.000 euro nel 2020 (+21%)
Ebitda: 3.637.000 euro (+22% rispetto al 31 dicembre 2020)
Ebitda Margin: 28% (23% nel 2020)
Risultato netto di esercizio: 6.000 euro (-1.770.000 euro al 31 dicembre 2020)
Patrimonio Netto: 10.011.000 euro (10.006.000 euro al 31 dicembre 2020)
Investimenti: 2.808.000 euro (2.471.000 euro al 31 dicembre 2020)
PFN Adj: 15.075.000 euro (14.930.000 euro al 31 dicembre 2020
Fonte: Gambero Rosso Spa

Focus - Gli highlights dell’emittente 2021
Ricavi netti di vendita: 10.553.000 euro (-5% rispetto al 31 dicembre 2020)
Ebitda: 2.427.000 euro (-8% rispetto al 31 dicembre 2020)
Ebitda Margin: 23% (23% nel 2020)
Risultato netto di esercizio: -381.000 euro (-1.281.000 euro al 31 dicembre 2020)
Fonte: Gambero Rosso Spa

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli