Slow Wine 2024
Allegrini 2024
VINO & LETTERATURA

Giovanni Verga rivive nel “Don Candeloro”, omaggio della cantina Al-Cantàra al grande scrittore 

Curiosità e aneddoti di famiglia sull’autore de “I Malavoglia” svelati dalla pronipote Carla Verga

“Don Candeloro e C.” è uno dei libri meno conosciuti di Giovanni Verga, tra i nomi più illustri della letteratura italiana, autore di grandi opere come “I Malavoglia” e “Mastro Don Gesualdo”: proprio al protagonista che dà il titolo al volume di racconti - un appassionato burattinaio - è dedicato il vino che la cantina siciliana Al-Cantàra ha creato per omaggiare il romanziere, nel centenario della sua nascita (celebrato nel 2022). Alla presentazione del “Don Candeloro” è intervenuta, insieme a Rossella Romano, studiosa dello scrittore di Vizzini, anche la sua pronipote, Carla Verga, che ha condiviso con il pubblico ricordi e aneddoti sul prozio Giovanni, come la passione familiare per la lettura e la letteratura, o il culto per Sant’Anna, ricordata ogni anno il 26 luglio, con un ricco pranzo offerto ai poveri del quartiere, nella corte interna della casa-museo nel centro storico di Catania.
Il “Don Candeloro” è un Etna Rosso Doc da uve di Nerello Mascalese della vendemmia 2019. Anche l’etichetta è una piccola opera d’arte, firmata dalla pittrice Annachiara Di Pietro: tre pupi siciliani sullo sfondo di un sipario, con i decori tipici del teatro dell’Opera dei Pupi, riletti secondo i codici stilistici dell’artista. Tutte le etichette sono numerate e rifinite a mano. L’azienda, di proprietà di Pucci Giuffrida, è stata premiata come “Cantina dell’Anno” nel concorso “5StarWines” a Vinitaly 2023.

Copyright © 2000/2024


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2024

Altri articoli