02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
MALTEMPO TRA LE VIGNE

Grandine nelle Langhe, il Consorzio del Barolo rassicura: danni che non compromettono la vendemmia

Danni circoscritti nella zona di Serralunga, più colpite aree dedicate a Dolcetto, Barbera e Moscato
BAROLO, GRANDINE, LANGHE, VENDEMMIA, Italia
Barolo, cuore pulsante delle Langhe

La grandine, terrore dei viticoltori italiani, che ha colpito le Langhe, nella giornata di ieri, non ha fatto particolare danni tra i vigneti più preziosi d’Italia, in un periodo delicatissimo come quello che precede la vendemmia dei grandi rossi piemontesi. “Allo stato attuale, nessuna delle Denominazioni tutelate dal Consorzio registra danni tali da compromettere in modo significativo e generale la vendemmia”, spiega il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani .

“A distanza di ventiquattr’ore dal maltempo diffuso che ha interessato le Langhe nella giornata del 5 settembre e in seguito ai sopralluoghi dei tecnici, appare più definita la situazione dei vigneti colpiti nei comuni della zona. L’area di produzione del Nebbiolo da Barolo Docg è stata interessata solo marginalmente dalla grandine. Nello specifico, si registrano danni circoscritti alla parte bassa del comune di Serralunga, alla parte alta delle frazioni dell’Annunziata e Santa Maria nel comune di La Morra, al comune di Grinzane Cavour e Diano d’Alba. L’area maggiormente colpita risulta comunque essere una porzione di territorio di Diano d’Alba, Grinzane Cavour e Madonna di Como (comune di Alba) dove le varietà più diffuse sono Dolcetto, Barbera e Moscato”. Nessun danno nel doglianese, invece, e nell’area di produzione del Barbaresco.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli