02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
LA CURIOSITÀ

Il brindisi on line conquista anche i vip: la Hunziker e il Rosso di Montalcino di Castello Banfi

Una delle star tv più amate ha condiviso su Instagram (4,8 milioni di follower) il suo aperitivo dell’Epifania con lo “zampino” di Ambra e Max Allegri
CASTELLO BANFI, MICHELLE HUNZIKER, ROSSO DI MONTALCINO, vino, Italia
I brindisi on line conquistano anche i vip: la star tv Michelle Hunziker ed il Rosso di Montalcino di Castello Banfi

Montalcino ed i suoi grandi vini, Brunello in testa, sono tra i più amati del mondo, e anche dei Vip che, come tutti, in questi mesi difficili, hanno riempito social e web di brindisi (e spadellate) on line. E, in questa scia, si inserisce anche uno dei volti più seguiti e celebri della tv italiana, Michelle Hunziker, che attraverso il suo profilo Instragram @therealhunzigram (seguito da 4,8 milioni di follower), in una storia (diventata virale, ad iniziare dalla home del “Corriere della Sera”) ha condiviso il suo brindisi per l’Epifania, firmato con il Rosso di Montalcino di Castello Banfi. Bottiglia con un percorso, peraltro, particolare, visto che a donarla alla Hunziker è stata l’amica Ambra Angiolini, “consigliata” dal compagno Massimiliano Allegri, ex allenatore di Juventus e Milan, tra gli altri, e grande appassionato di vino.
“Buonasera a tutti, buona Epifania - inizia la storia Instagram di Michelle Hunziker - stavo riflettendo su una cosa: questa è l’ora dell’aperitivo e se io a 20 anni avessi avuto una sfera di cristallo e avessi visto che nel 2021 la sottoscritta apre una bottiglia di vino per se stessa in casa mentre cucina, avrei detto: figlia mia, non stai mica bene. E invece no, invece sto benissimo! È troppo bello cucinare e versarsi del vino che mi ha regalato la mia amica Ambra, che ormai sa che è il mio rito di quest’ora. Prosit a tutti e buona Epifania, devo dire che questo Rosso di Montalcino è estremamente amabile e buono!”.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli