02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

“Il Giro d’Italia si adatta benissimo alla scoperta delle nostre culture, delle nostre bellezze, dei territori. È bello legare una tappa ad un vino”. Così, a WineNews, dalla “Sagrantino Stage”, il ct della Nazionale Italiana di Ciclismo, Cassani

Italia
A WineNews il ct della Nazionale Italiana di Ciclismo David Cassani dalla “Sagrantino Stage”: “il Giro d’Italia si adatta benissimo alla scoperta delle nostre culture, delle nostre bellezze. È bello vedere abbinare una tappa ad un vino”

“Il Giro d’Italia si adatta benissimo alla scoperta delle nostre culture, delle nostre bellezze. È bello vedere abbinare una tappa ad un vino, visto che di ottimi vini in Italia ce ne sono tanti, è un modo interessante ed originali per farli conoscere”. Così, a WineNews, il ct della Nazionale Italiana di Ciclismo maschile, David Cassani, nel giorno della tappa n. 10 del Giro n. 100, la “Sagrantino Stage”, “eno-crono” da Foligno a Montefalco che, in queste ore, vede i vigneti del Sagrantino ed i loro paesaggi grandi protagonisti, nella tappa dedicata ai 25 anni della Docg del grande rosso umbro.
Un Giro sempre più legato all’enogastronomia, come ricorda lo stesso Cassani, dopo l’arrivo nel 2010 a Montalcino e poi, dal 2014 ad oggi, le crono Barbaresco-Barolo, Treviso-Valdobbiadene e la Chianti Classico Stage da Radda in Chianti-Greve in Chianti, mentre nel 2018 si dovrebbe andare in Franciacorta, come anticipato da WineNews, https://goo.gl/vTc2bv), ed un ciclismo che si conferma capace più di altre discipline, nel mettere insieme territori, sport, vino ed enogastronomia.
“Una corsa come il Giro offre la possibilità di mettere in mostra la storia, la cultura, l’enogastronomia dei territori, è un biglietto da visita, una fotografia, una cartolina che tutto il mondo può vedere. E che magari permette anche di raccontare anche zone meno conosciute, come successo anche a me che, confesso, sono astemio, qui a Montefalco con il suo Sagrantino”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli