02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
AGRICOLTURA & POLITICA

Il Ministro Gian Marco Centinaio: “siamo sotto attacco, lotta all’Italian Sounding”

“Niente dazi, controllo su quello che entra in Italia”. A Torino con Costa, Ministro dell’Ambiente: “lavoreremo insieme per agricoltura e turismo”
Coldiretti, GIAN MARCO CENTINAIO, SERGIO COSTA, Non Solo Vino
I Ministri Centinaio e Costa: “lavoreremo insieme per agricoltura e turismo”

“La nostra agricoltura è sotto attacco, e quando si è sotto attacco ci sono tre modi per rispondere: o scappi o ti difendi o contrattacchi. Io non scappo e non mi difendo, contrattacco. E contrattaccare non è mettere i dazi ma controllare ciò che entra nel nostro Paese”. Parole del Ministro delle Poliche Agricole, e presto anche del Turismo, Gian Marco Centinaio, presente oggi al Villaggio #iostocoicontadini della Coldiretti a Torino.
“Io contrattacco - ha ribadito il Ministro - perchè so che l’agricoltura italiana è sopra la media europea e perché in Italia ci sono imprese che sanno fare le imprese. Il mio obiettivo è rilanciare il nostro marchio a livello mondiale e combattere la concorrenza sleale sul loro territorio, portando a casa di chi ce la fa i prodotti italiani. Il mio nemico numero uno sarà l’Italian sounding. Devo tutelare la mia agricoltura - ha detto Centinaio - anche magari contro un’Europa che determinate sensibilità non le ha. E farò tutto quello che la legge italiana e quella europea mi consentiranno per tutelare gli agricoltori italiani e le loro produzioni. Sarà una battaglia importante contro tutti quelli che vogliono falsificare il made in Italy”.
Un Centinaio che, nelle ultime ore, ha anche annunciato il suo no alla ratifica del Ceta, l’accordo Ue -Canada, “perchè tutela solo una piccola parte dei nostri prodotti Dop e Igp, e chiederemo al Parlamento di non ratificare quel trattato e gli altri simili al Ceta, del resto è tutto previsto nel contratto di governo”.
Ma come detto, l’impegno di Centinaio sarà dedicato anche al rilancio del turismo, in sinergia con l’agricoltura. E anche con l’aspetto ambientale, come ribadito dal Ministro dell’Ambiente del nuovo Governo Conte, Sergio Costa. “Insieme a Centinaio vogliamo provare a costruire un percorso turistico-ambientale-agricolo che serve a dare reddito al nostro Paese. Essere qui al fianco del Ministro delle Politiche Agricole è un segnale forte - ha detto Costa - la prima cosa che ci siamo detti è di affratellare i nostri Ministeri, ciò che vale per il mondo agricolo vale per l’ambiente e viceversa. Ci saranno molti atti che saranno concertati, non ci saranno più Ministeri e “repubbliche” autonome, ma lavoreremo assieme. È la prima uscita da Ministro e non è un caso che io sia qui: voglio essere il Ministro al fianco degli agricoltori che lavorano nei parchi nazionali e che li tutelano. Daremo impulso, insieme con il Ministro delle Politiche Agricole Centinaio, al turismo ambientale e agricolo, un comparto economico importante per l’Italia”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli