02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
PROGETTI

Il mondo del vino si schiera per la Val d’Alpone patrimonio Unesco: l’idea di Gianni Tessari

Il proprietario della cantina veneta: “devolveremo parte del ricavato del nostro Lessini Durello Extra Brut ad una causa che ci sta a cuore”

La Val d’Alpone sede di rocce vulcaniche e sedimentarie, la flora e la fauna che caratterizzano l’area con le sue coltivazioni potrebbero presto diventare patrimonio Unesco. Ed anche il mondo del vino fa il tifo per questa candidatura (non a caso anche il Consorzio di tutela dei Vini del Lessini Durello è coinvolto nel progetto) che darebbe ulteriore lustro ad un territorio ricco di bellezze. Non sorprende, perciò, la nascita di iniziative delle singole aziende che spingono per la realizzazione di un sogno. Come quella di Giannitessari, cantina di Roncà che tocca tre territori come Soave, Colli Berici e Monti Lessini.
L’idea pensata dalla realtà, guidata da Gianni Tessari, mette al centro uno dei prodotti simbolo della cantina: per ciascuna bottiglia di Lessini Durello Doc Extra Brut acquistata nel punto vendita dell’azienda vinicola, parte del ricavato sarà infatti devoluto all’Associazione Temporanea di Scopo - Val d’Alpone, Faune, Flore e Rocce del Cenozoico. Ultima a est di Verona, al confine con la provincia di Vicenza, la Val d’Alpone è candidata a divenire sito naturalistico Patrimonio dell’Umanità per i tesori fossili che detiene al suo interno. Si tratta di reperti conservati per 50 milioni di anni che l’Ats - Val Alpone si propone di scoprire, valorizzare e condividere con il mondo intero. L’iniziativa è nata tra il 2011 e il 2014 nei lavori di scavo sui resti del Castello di Terrossa nel Comune di Roncà effettuati dall’Università di Verona in collaborazione con l’Amministrazione comunale e l’Associazione Amici del Castello.
“Attraverso quest’iniziativa - spiega Gianni Tessari - vogliamo valorizzare le unicità delle risorse culturali e naturali della Val d’Alpone. Una Valle che sentiamo profondamente nostra: qui si trovano i vigneti di Lessini Durello e prendono vita i nostri vini, ricchi di quella mineralità e di quel carattere che solo un territorio così unico nel suo genere può trasmettere. Per questo motivo devolveremo parte del ricavato del nostro Lessini Durello Doc Extra Brut a una causa che ci sta a cuore e che siamo orgogliosi di sostenere concretamente”.
La limited edition di Lessini Durello Doc Extra Brut di Giannitessari è in vendita in cantina da adesso al 31 dicembre al costo di 30 euro: una speciale targhetta applicata sul collo della bottiglia ne identifica l’intento benefico.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli