02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
DAL 9 AL 17 LUGLIO

Il vino per i giovani, è rock. E l’Asti “sale sul palco” con Blanco e i Pinguini Tattici Nucleari

Edizione speciale del Festival “Collisioni 2022”, ad Alba, dedicata alle nuove generazioni sulle quali punta il vino. Con i loro idoli “eno-musicali
ASTI, BAROLO, COLLISIONI, GIOVANI, MUSICA, ROCK, vino, Italia
“Collisioni 2022”: il vino alla conquista dei giovani con l’Asti”

Il vino per i giovani, è rock. E se continua ad ispirare la musica italiana ed i loro idoli musicali del momento come Blanco e Mahmood che in “Brividi” cantano “Tu, che mi svegli il mattino. Tu, che sporchi il letto di vino. Tu, che mi mordi la pelle”, o i Pinguini Tattici Nucleari che ne fanno un protagonista dei loro brani, da “Jackie il Melo Drammatico” con “L’immaginazione, forse son solo un cretino, profumava di vino”, a “Scrivile Scemo” con “Scrivile, scemo, è colpa del vino, se basta uno sguardo e ritorni bambino”, anche per le nuove generazioni resta uno dei simboli più forti della cultura italiana. A loro è dedicato “Collisioni 2022”, il Festival Agrirock che torna, dal 9 al 17 luglio, con un’edizione speciale “traslocando” da Barolo ad Alba, dove a “salire sul palco” con le pop star sarà l’“idolo enoico” dei giovani: le bollicine made in Italy, firmate Asti Docg, una Denominazione e un territorio ormai lanciati alla conquista dei nuovi eno-appassionati. Con lo spumante italiano per eccellenza che, dopo aver “innaffiato” i trionfi delle icone dello sport mondiale, è pronto a brindare con oltre 50.000 ragazzi e ragazze attesi da tutta Italia nel grande happening musicale per festeggiare finalmente la prima estate di “normalità” dicendo “Ciao Ciao” con La Rappresentante di Lista a due anni di chiusure di concerti, scuole e attività ricreative e sport.
Accanto a laboratori, podcast e videoinstallazioni, per un’edizione che vuole passare la parola alle nuove generazioni, il 9 luglio la “line up” del Festival in Piazza Medford, grazie al sostegno del Comune di Alba, ospita l’unica data estiva in Piemonte dell’attesissimo Blanco, preceduto dal concerto di Gianmaria. Il 10 luglio si prosegue con i Pinguini Tattici Nucleari dopo il live de La Rappresentante di Lista, mentre il 16 luglio ha luogo la grande giornata del Festival con “Tutto Normale”, il progetto nato da un’idea degli studenti di Alba e organizzato da “Collisioni” in collaborazione con Banca d’Alba, per consentire a tutti i giovani presenti di assistere a 5 concerti con un solo biglietto: 5 ore non stop di live che vedranno susseguirsi ininterrottamente sul palco Madame, Tananai, sangiovanni, Frah Quintale e Coez. L’edizione 2022 si conclude infine con il concerto-spettacolo del famoso Stand-up Comedian Valerio Lundini accompagnato dalla band I Vazzanikki, anche loro amatissimi dai giovani.
“È apparso doveroso quest’anno - spiegano gli organizzatori del Festival Agrirock - dare un forte segnale di sostegno alla fascia di popolazione che più di altre ha subito le profonde ferite della pandemia: i giovani. Una categoria rimasta per lo più invisibile in tv e sui giornali, poiché non rappresentava un’emergenza sanitaria. Un’intera generazione che è stata privata dei più importanti momenti aggregativi e che ha vissuto il momento critico dell’adolescenza in lockdown e in dad. A tutti questi giovani non è ancora stata riconosciuta la grande prova di maturità che hanno saputo affrontare, dipinti talvolta dagli stessi media come smartphone-dipendenti, o come ragazzi fragili e impauriti dalla vita reale, quasi dei “fantasmi”. Senza considerare che saranno proprio loro a dover prendere in mano il testimone del nostro futuro”.
Con la collaborazione di Fondazione Crc, è nato il progetto speciale “La Generazione delle idee”, che ha permesso di coinvolgere nel Progetto Giovani di “Collisioni” migliaia di studenti del territorio, con laboratori e incontri in presenza insieme ai ragazzi per la preparazione di videointerviste, workshop di fotografia, social e radioweb, per rendere protagonisti proprio gli under 30 nelle giornate del Festival. Un’edizione speciale che non fa perdere, però, a “Collisioni” il suo carattere di Festival Agrirock, ospitando le eccellenze del territorio piemontese, dal latte distribuito in forma di yogurt da bere a tutti i partecipanti con le Latterie Inalpi, ai prodotti di filiera corta della Cia - Agricoltori Italiani, ed al vino, simbolo del territorio dove è nato l’evento, le Langhe Patrimonio Unesco, nei calici con una delle espressioni storiche, e oggi più amate proprio dai giovani: l’Asti Docg, bollicina ufficiale di “Collisioni”, grazie alla partnership il Consorzio Asti Docg ed il Festival, dove si potranno assaggiare, ovviamente, anche le migliori etichette del Consorzio di Tutela Barolo, Barbaresco, Alba, Langhe e Dogliani.

Copyright © 2000/2022


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2022

Altri articoli