02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
ENOGASTRONOMIA E CULTURA

“Il vino secondo Veronelli”: un nuovo corso ispirato al padre della critica gastronomica italiana

“Partirà il 3 novembre la nuova iniziativa del Seminario Permanente Luigi Veronelli, in collaborazione con il Parco dei Colli di Bergamo

Creare occasioni di approfondimento del patrimonio vitivinicolo e della cultura alimentare, con appuntamenti rivolti a professionisti e appassionati, per promuovere un’idea di qualità che includa le relazioni sociali, la cura del paesaggio e la tutela dell’ambiente e per tornare a condividere il sapere dopo il lungo periodo di inevitabile fermo imposto dalla pandemia: è l’obiettivo della nuova collaborazione tra il Seminario Permanente Luigi Veronelli - associazione nata nel 1986 e intitolata al padre della critica gastronomica italiana - e il Parco dei Colli di Bergamo. Tra le attività previste nell’accordo nel prossimo biennio, oltre ad incontri di aggiornamento e formazione tecnica firmati Vinidea, il corso di degustazione e cultura enologica “Il vino secondo Veronelli”, al via il 3 novembre e rivolto a tutti coloro che desiderano incontrare e conoscere il patrimonio dei vini d’Italia. Un percorso articolato in sei mercoledì dedicati all’approfondimento del processo produttivo vitivinicolo, in particolare dei principi cardine di una viticoltura di qualità, e allo sviluppo della capacità di utilizzare i propri sensi nell’assaggio. Il corso prevede anche un secondo livello nel gennaio 2022, dedicato al lavoro di cantina, agli stili e ai riferimenti estetici del vino contemporaneo, con visita in un’azienda vitivinicola del territorio, e un terzo livello conclusivo nell’autunno 2022 riservato a chi intende acquisire una piena padronanza del patrimonio vitivinicolo italiano e composto da tre cicli dedicati, rispettivamente, all’Italia Settentrionale, Centrale e Meridionale-Insulare. Nel segno di Gino Veronelli.

Copyright © 2000/2021


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2021

Altri articoli