02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

In Brasile uno degli appuntamenti clou del vino è “Encontro de Vinhos”, che porta nel Paese il meglio della produzione enoica, con tante aziende italiane. E nel 2016 l’immagine simbolo sarà disegnata dall’eno-artista del Belpaese Arianna Greco

In Brasile, dove la cultura del vino sta vivendo il suo momento più vivace, con tanti giovani che si avvicinano con curiosità al mondo di Bacco, uno degli appuntamenti più attesi è quello con gli “Encontro de Vinhos” (www.encontrodevinhos.com.br), evento itinerante, in sei tappe, da Rio de Janeiro a São Paulo, da Campinas a Ribeirão Preto, da Belo Horizonte a Curitiba, che porta sul territorio carioca il meglio della produzione enoica mondiale, facendo leva sui principali importatori. L’edizione n. 6 della fiera, pensata e organizzata ogni anno dal giornalista Beto Duarte, che per la televisione brasiliana ha già girato più di 200 documentari sul mondo del vino, ieri ha fatto tappa a Campinas, ed il 7 novembre toccherà Curitiba, con le etichette di tante aziende del Belpaese, da Allegrini a Nino Franco, da Cusumano a Barone Ricasoli, da Vietti a Mastrojanni, da Baglio di Pianetto a Follador.
Ma sarà l’edizione 2016 di “Encontro de Vinhos” a parlare più che mai italiano: per la prima volta verrà realizzata un’immagine simbolo dei sei incontri, e l’incarico è stato assegnato ad un’artista italiana che ha fatto del vino uno strumento d’arte, Arianna Greco, originaria di Porto Cesareo, in provincia di Lecce.
“Il lavoro di Arianna unisce vino, sensualità e Arte pura - ha spiegato Beto Duarte, motivando la propria scelta - e piace a tantissima gente in Brasile. Io adoro ogni sua creazione perché sa rendere il vino eterno. È un onore per noi che sia lei a rappresentare la nostra Fiera Internazionale e sarà emozionante assistere al suo live a San Paolo”. L’opera sarà presentata nel primo dei sei incontri, il 2 aprile 2016, a São Paulo, dove l’artista italiana sarà la protagonista di un’estemporanea di pittura, ovviamente “vinosa”.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Altri articoli