02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018
CARRELLO DELLA SPESA ISTAT

Istat, boom dei prezzi allo scaffale nel carrello a luglio: +2,2%, pesano i rincari degli alimentari

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona sono in aumento: frutta fresca a +8,5%. Su anche il vino, a +6,7% su base annua
CARRELLO SPESA, INFLAZIONE, ISTAT, LUGLIO 2018, Non Solo Vino
I prezzi dei beni del cosiddetto carrello della spesa sono in aumento

Se andando a fare la spesa si ha l’impressione di spendere di più, comprando però più o meno le stesse cose di sempre, non è un’allucinazione dovuta al caldo: a luglio i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, sullo stesso mese di un anno fa, sono effettivamente aumentati. A dirlo sono gli ultimi dati Istat, che fotografano una situazione segnata da “tensioni sui prezzi dei prodotti di largo consumo”, che si riversa anche su quelli che vanno a comporre il cosiddetto carrello della spesa, ovvero i prodotti “da supermercato” e che hanno raggiunto un aumento dei prezzi del +2,2%. Anche i prezzi dei beni ad alta frequenza d’acquisto crescono su base annua più dell’indice generale, passando dal +2,7% di giugno al +2,8% di oggi. In particolare i prezzi dei vini sono rincarati del +6,7% su base annua (dal +5,7% di giugno) e quelli della pasta del +4,3%. L’aumento dei prezzi sugli scaffali superiore alla media ha toccato anche la frutta fresca, che registra un +8,5%, e i vegetali freschi diversi dalle patate, che toccano il +5%.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Altri articoli