02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Cantine Bolla torna italiana con Giv. Acquisita dall'americana Brown Forman corp ... Le cantine Bolla tornano italiane e si aggregano a uno dei maggiori gruppi dell'enologia italiana. Nei giorni scorsi è stato infatti sottoscritto l'acquisto dell'azienda di Verona da parte del Gruppo italiano vini. A vendere è stata l'americana Brown Forman corporation, azienda di produzione e distribuzione di vini e spiriti, tra i quali il bourbon Jack Daniel's.

L'accordo prevede che il Gruppo italiano vini acquisisca la cantina Bolla di Pedemonte in Valpolicella e subentri ai contratti in essere con i fornitori di uve e vini. Brown Forman continuerà a essere responsabile dell'aspetto commerciale globale e delle attività di marketing riferite al marchio Bolla mentre il Gruppo italiano vini si occuperà della distribuzione dei vini a marchio Bolla in Italia, dove il gruppo ha una capacità commerciale adatta a tali prodotti.

Con questo accordo, il Giv rafforza il suo ruolo di azienda leader del settore vitivinicolo italiano con un ulteriore sviluppo del fatturato consolidato che, a operazione avvenuta, raggiungerà i 300 milioni di euro; consolida la sua presenza nell'area vitivinicola veronese della Valpolicella e nel Veneto dove il gruppo è già presente con i marchi Santi, Lamberti e Folonari e con le cantine di produzione di Pastrengo e Illasi.

Attuakmente il Giv, che raggruppa 14 aziende distribuite dal Veneto, al Piemonte, dalla Lombardia, alla Toscana, dal Lazio alla Sicilia e alla Puglia, produce oltre 66 milioni di bottiglie. Obiettivo ricorrente in tutte le tenute è quello della qualità del prodotto, in vigna come in cantina e del continuo miglioramento delle strategie di marketing e di logistica in Italia e nel mondo.

L'acuisizione delle cantine Bolla è solo l'ultimo anello di una catena, che, negli ultimi anni, ha visto un forte impegno del gruppo Giv nel Sud Italia, che ha dato vita a Giv Sud, che comprende la tenuta Rapitalà di Camporeale (Pa), i cui vigneti si estendono su una superficie di 145 ettari, la tenuta di Castello Monaci, in Puglia (150 ettari) e la tenuta Terre degli Svevi in Basilicata (120 ettari).

Le altre tenute del gruppo si trovano in Monferrato (Tenimenti Ca' Bianca), in Valtellina (Nino Negri), in Valpolicella e nella zona di Bardolino (Lamberti, Folonari, Santi, Tenute Galtarossa) nel Collio (Conti Formentini), nel Chianti classico (Melini), nella zona di Orvieto (Bigi)e in quella di Frascati (Fontana Candida).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli