02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Via i tappi al novello made in Italy ... Dal 6 novembre... Dalla mezzanotte di domenica 5 novembre sarà possibile stappare le bottiglie di novello Made in Italy con 11 giorni di anticipo rispetto al concorrente beaujolais nouveau francese, che si potrà assaggiare solo a partire dal terzo giovedi di novembre, data in cui è previsto il deblocage. Lo ha ricordato ieri la Coldiretti, secondo cui la produzione italiana, con una stima di circa 18 milioni di bottiglie, genera un fatturato di 80 milioni di euro. Mentre saranno poco più di 20 milioni le bottiglie e le confezioni che saranno immesse sul mercato nazionale e internazionale fino al prossimo maggio secondo la Cia, concorde sulla stima di un volume d’affari pari a 80 milioni di euro.
Il vino novello sarà disponibile per i prossimi sei mesi. Una scadenza determinata dal metodo di vinificazione, messo a punto dal ricercatore francese Flanzy, diverso da quello tradizionale: le uve del novello, infatti, non vengono pigiate e successivamente fermentate, ma viene invece effettuata la fermentazione direttamente con gli acini interi in modo che solo una piccola parte degli zuccheri presenti si trasformi in alcool.
(arretrato di Italia Oggi del 1 novembre 2006) 

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli