02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Sì alla conferenza nazionale ... Lo ha annunciato ieri il ministro Paolo De Castro: l’appuntamento a giugno. Politi (Cia): occasione per affrontare i problemi... Sarà organizzata a giugno la Conferenza nazionale sull’agricoltura e sullo sviluppo rurale. Ad annunciarlo è stato, ieri, a Padova, in un convegno promosso dalla Confederazione italiana agricoltori, il ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Paolo De Castro.
Soddisfazione e apprezzamento sono stati espressi dal presidente nazionale della Cia, Giuseppe Politi: «L’annuncio del ministro è molto importante, poiché attraverso la Conferenza, che noi abbiamo sempre sollecitato, ci sarà l’occasione ideale per affrontare i complessi problemi che attualmente affliggono l’agricoltura italiana che vive una persistente crisi strutturale». «I problemi sono tanti e difficili, ma bisogna riuscire a lavorare insieme, istituzioni da una parte e agricoltori dall’altra, che facciano la loro; non ci si può aspettare una risposta univoca solo dalla politica, solo dalle istituzioni», ha spiegato il ministro per le Politiche agricole e forestali a margine del convegno.
«Abbiamo bisogno di mettere in piedi strumenti che aiutino le imprese a essere più competitive e quello che abbiamo fatto in Finanziaria è una testimonianza assai puntuale, ma non basta se poi non abbiamo le imprese che si rendono conto che il problema è di natura organizzativa e commerciale. «Lo ripetiamo», ha proseguito De Castro, «tutti i giorni: non basta fare prodotti di qualità, anche se questa è una condizione necessaria perché se non facciamo prodotti di qualità non andiamo da nessuna parte, però oggi anche fare un ottimo vino, un ottimo formaggio, un ottimo prodotto, se poi noi non abbiamo un occhio di attenzione all’aspetto commerciale, questo ottimo prodotto ce lo dobbiamo mangiare noi. E dato che noi siamo una società che non cresce, con consumi in calo, o riusciamo, in maniera seria, organizzata, a portare i nostri prodotti all’estero, oppure avremo sempre più prezzi bassi», ha concluso il ministro.
«E sempre ci sarà la lamentela dei prezzi bassi». In merito all’annuncio sulla Conferenza nazionale invece, Politi ha aggiunto che «nella precedente legislatura era stata annunciata e poi inspiegabilmente accantonata. Questa rinuncia, come più volte abbiamo sostenuto, è stata un errore. E, infatti, necessario un confronto alto sull’agricoltura, in uno scenario in cui tutto cambia in fretta. La Conferenza dovrà, quindi, delineare un progetto condiviso nei confronti del quale le istituzioni e le rappresentanze agricole possano assumere le proprie responsabilità, impegnandosi a realizzarlo». «Per questo motivo fin da adesso, esprimiamo il nostro compiacimento e apprezzamento per l’annuncio dato dal ministro De Castro al quale», ha concluso il presidente della Cia, «riconfermiamo tutto il nostro impegno e la nostra collaborazione, affinché la Conferenza riesca nel migliore dei modi, dando risultati concreti e fornendo ai produttori agricoli le risposte che attendono».

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli