02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Occorre fare squadra. Modello Milano 2015 ... Fare squadra. È questo il messaggio lanciato ieri dal Vinitaly ai produttori nazionali. Lo hanno ribadito il presidente di Verona fiere, Luigi Castelletti e il presidente della giunta regionale del Veneto, Giancarlo Galan. Ma soprattutto il ministro delle attività agricole, Paolo De Castro. L’esempio, ripetuto più volte, è quello recentissimo dell’aggiudicazione dell’Expo 2015 a Milano. “Fare squadra significa andare al di là degli schieramenti politici, delle burocrazie, dei singoli ortice11i, dice De Castro. La partita, nonostante il buon andamento dell’export del vino italiano (che vale 3 miliardi), è sempre più difficile. I competitor affilano le armi e, in un momento di crisi economica e di dollaro debole, anche i consumi individuali rallentano. De Castro ha anche sottolineato che fare squadra significa “essere uniti anche contro le frodi del settore e le agro piraterie internazionali” e che deve essere lo strumento anche per
far condividere, a livello europeo, un nuovo messaggio di consumo sostenibile, come dimostra l’iniziativa “Wine in moderation-Art de vivre”, programma europeo di informazione ed educazione al consumo moderato di vino, lanciato a Bruxelles nei giorni
scorsi e presentato ieri da tutte le
associazioni di categoria, da Verona Fiere e dallo stesso ministro.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli