02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Estirpar la vigna paga. Ora ... Il 15 settembre ultima data per accedere al premio. Coordinate Agea alle aziende interessate. Tempi stretti per far domanda di aiuto... Start up per le domande di aiuto all’estirpazione per 16 regioni su 20. Fuori il Veneto, L’Emilia Romagna, la Toscana e la Lombardia, dove saranno gli organismi pagatori regionali a determinare le condizioni per l’accesso agli aiuti.

Con la circolare n. 31 dell’11 agosto scorso, l’Agea dà, infatti, le coordinate alle aziende agricole che siano interessate a estirpare in tutto o in parte i propri vigneti per accedere al premio, che, per la campagna 2008-2009, non potrà essere superiore a 350 euro per ettaro ovvero pari alla media regionale. Ma andiamo nel dettaglio.

Condizioni generali per presentazione. Abilitati a presentare la domanda sono tutti gli agricoltori che conducono vigneti con varietà di uve da vino, che presentino domanda di estirpazione entro il 15 settembre prossimo e che abbiano, se non proprietari delle vigne, la possibilità di presentare in allegato alla richiesta il consenso del proprietario. Quest’ultimo, però, non può essere generico, ma deve essere dato ad hoc per ogni particella oggetto di estirpazione.

La domanda di pagamento dovrà, inoltre, essere speculare ai dati informativi presenti nel fascicolo aziendale; riportare il dettaglio di tutte le superfici di cui l’agricoltore dispone a prescindere dal fatto che esse siano oggetto di premio ed essere supportata dall’esito positivo dei controlli Sigc, contestuali all’inoltro della domanda. La richiesta va presentata all’Agea o alla regione, a seconda che vi sia o meno un organismo pagatore competente. Se la superficie agricola dell’azienda si estende su più regioni, le domande dovranno essere plurime. Fondamentali ai fini del calcolo della resa aziendale e quindi del premio comunitario sono le informazioni sulle dichiarazioni di raccolta. Queste, in presenza di cause di forza maggiore possono essere escluse dal calcolo della relativa campagna vitivinicola (incapacità professionale di lunga durata dell’agricoltore, sequestro giudiziario o conservativo dell’azienda, nomina di un curatore per aziende in liquidazione, calamità naturale).

Condizioni di ammissibilità. Sono quelle su cui si intrecciano i controlli dell’Agea con quelli delle amministrazioni regionali per evitare duplicazioni di aiuti, irregolarità nelle informazioni presenti nel Sian, ma soprattutto la presenza dei requisiti minimi essenziali per accedere al beneficio. Nel dettaglio, le particelle oggetto della richiesta di premio: non devono avere già beneficiato di sostegno comunitario o nazionale per la ristrutturazione nel corso delle dieci precedenti campagne o di estirpazione per le precedenti cinque; devono rispettare le dimensioni minime previste da Agea e non trovarsi in zone dichiarate inammissibili (montane, con svantaggi ambientali, terrazzate o con forte pendenza).

Per quanto riguarda l’impianto, questo deve essere regolare, deve essere coerente con il vincolo previsto dal potenziale viticolo dell’anno considerato e avere a oggetto uva da vino classificata ammissibile dalle regioni e dalle pp.aa.

Restano fuori le superfici per cui siano in corso, contestualmente, pratiche di estirpo e pratiche di reimpianto.

Controlli. Sono effettuati prima e dopo l’esecuzione dell’estirpazione avvalendosi del supporto del Sigc. Essi vanno dalla verifica dell’esistenza del vigneto, alla misurazione delle particelle, al controllo in loco prima dell’estirpazione sul 5% delle domande. Eventuali irregolarità daranno luogo all’aumento percentuale dei controlli in loco.

Aiuti all’estirpazione campagna 2008/2009

Termine presentazione - Entro il 15 settembre 2008

Beneficiari - Conduttori di vigneti destinati alla vinificazione

Presentazione domande - All’Agea o alle regioni nei cui territorio si trovano ubicati i vigneti

Valore titoli - Pari alla medie regionale ma non superiore a 350 euro per ha

Comunicazioni - Entro il 1 febbraio 2009 per rigetto domanda

Termine per estirpo - Entro 31 maggio 2009

Zone dichiarate inammissibili (totale in ha) 13.454,74

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli