02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Ronco Calino è sulla qualità ... E’ sulla qualità, non sulla quantità della produzione, che l’azienda vinicola Ronco Calino conta di continuare nel suo percorso di crescita: nel passato triennio il fatturato è cresciuto mediamente del 15% anno su anno raggiungendo a dicembre 2008 i 420 mila euro. Per Paolo Radici, imprenditore bergamasco tuttora impegnato come membro del cda nella holding di famiglia, la Radici Partecipazioni (1 miliardo di euro di fatturato sviluppati nei settori meccano-tessile, chimico e della plastica), nonché titolare di quest’azienda vinicola nel cuore della Franciacorta, quella per la viticoltura e il vino, d’altronde, è una passione, un sogno diventato realtà, prima che una diversificazione da cui trarre reddito (seppure dal 1998 , anno in cui Radice acquisì la tenuta, a oggi la proprietà immobiliare si sia sensibilmente rivalutata). “Attualmente”, racconta Radice,“ produciamo 60 mila bottiglie in buona parte di Franciacorta nella versione Brut, Satèn, Millesimato 2001 e Rosè Radijan, e in misura minore di vini bianchi e rossi terre di Franciacorta e pinot nero del Sebino L’Arturo, così denominato dal pianista Benedetti Michelangeli che ha vissuto in questa tenuta, che veicoliamo prevalentemente nel canale horeca. In prospettiva potremmo arrivare a produrre 80 mila bottiglie. Non è però la crescita dimensionale quella cui ambisco, quanto mantenere la produzione ai massimi livella qualitativi”. Qualità che Radici ha cercato innanzitutto in vigna, rinnovando completamente gli impianti negli ultimi 11 anni. Dei 9,8 ha vitati ora soltanto un 10% è a pinot bianco. Il restante 90% della superficie a vigna si può dividere equamente fra pinot nero, cabernet e chardonnay. Avvalendosi poi di esperti sia sul fronte agricolo-produttivo come Leonardo Valenti, l’agronomo nonché enologo di Ronco Carlino, peraltro coadiuvato suo territorio da Pierluigi Donna, e come Alessandro Locatelli, responsabile dei vigneti e della cantina. Sia su quello commerciale. I vini della cantina sono infatti affidati per la distribuzione in esclusiva nel canale horeca alla Pellegrini, broker bergamasco di vini e liquori di pregio.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli