02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Uva, la crisi vendemmia anche i ricavi ... Cali fino al 40%... Crollo verticale del prezzo delle uve, fino al 40% in meno, pagato ai produttori, fatto che mette in seria difficoltà i redditi dei vitivinicoltori già gravati dagli aumenti dei costi produttivi e contribuitivi. “Lo sconto” sul prezzo delle uve praticato ai produttori si aggira in media intorno al 10-20% per una vendemmia che si annuncia di buona qualità anche per la quantità che è attestata sugli stessi livelli del 2008, circa 46 milioni di ettolitri di vino. Sul taglio dei redditi degli operatori del compatto vitivinicolo la Cia-Confederazione italiana agricoltori, che ha denunciato anche speculazioni a danno dei produttori, ha sollecitato un tavolo di confronto a livello ministeriale con la partecipazione di tutti i rappresentanti della filiera, prima che la situazione degeneri inevitabilmente. “Si rilevano prezzi in netto calo”, ha sostenuto la Cia, “di alcune uve atte a produrre vini Doc che starebbero sotto i 25 centesimi al chilo. È un fatto molto negativo che in alcuni casi può probabilmente costringere i produttori a cessare la loro attività il prossimo anno”. Il calo è generalizzato in tutte le regioni e tutti i tipi di uve ad eccezione del Prosecco per il quale il prezzo è rimasto stabile.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli