02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Alto Mincio a pochi ... L’Igt “Alto Mincio” verrà prodotto solo nei comuni della zona collinare della provincia di Mantova, salvo una deroga sino alla fine del 2012 per le cantine di confine. Cambia, dunque, restringendosi, la zona di vinificazione dell’indicazione geografica tipica lombarda, grazie al nulla osta del Comitato nazionale vini alla modifica al disciplinare di produzione. La zona di vinificazione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti ad essere designati con l’indicazione geografica tipica “Alto Mincio” comprende l’area collinare dei comuni di Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Monzambano, Ponti sul Mincio, Solferino e Volta Mantovana, in provincia di Mantova. Fino al 31 dicembre 2012 sarà per possibile effettuare le operazioni anche nelle cantine che si trovano sul confine della zona autorizzata a condizione che utilizzino solo uve, mosti e vini provenienti dalla zona di produzione indicata. Se vi è l’indicazione in etichetta del vitigno quest’ultimo dovrà costituire almeno l’85% del prodotto a scelta fra le seguenti varietà: Merlot, Cabernet, Sangiovese, Rondinella, Molinara, Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot grigio, tocai italico, Sauvignon, Riesling renano, Garganega, Pinot nero, Pinot chardonnay, Riesling italico. Possono poi concorrere alla produzione dei mosti e vini le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, non aromatici, raccomandati o autorizzati per la provincia di Mantova, fino a un massimo del 15%. Altra novità, sempre per i vini che riportino indicati in etichetta i vitigni, riguarda le specifiche dei titoli alcolimetrici volumici totali minimi, a cui si aggiunge anche quella della tipologia frizzante. Per “l’Alto Mincio” bianco, rosso, rosato e frizzante, il titolo alcolimetrico volumico sarà pari a 10% vol., mentre per il novello di 11% vol. Per gli altri Igt Alto Mincio, ferme le rese di uva in vino finito non superiori al 75 e al 50% per il passito, il titolo alcolimetrico volumico minimo non potrà essere inferiore al 9% per bianchi rossi e rosati.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli