02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Il Pagadebit cambia corso... Cambiano le caratteristiche al consumo del “Pagadebit di Romagna” doc. Via libera del Comitato nazionale vini alle modifiche del disciplinare di produzione della doc prodotta nella zona di Ravenna, Rimini e Forti-Cesena. Come anticipato, le principali novità riguardano le caratteristiche richieste per la sua commercializzazione e in particolare: gli zuccheri riduttori residui della tipologia secco che prima non erano previsti e che non possono superare i 10g/l; l’estratto non riduttore minimo che viene innalzato da 17g/hl a 14 g/l per tutte le varietà (secco, frizzante, amabile e amabile frizzante); per il Pagadebit di Romagna “Bertinoro” (riservato al prodotto ottenuto da uve raccolte e vinificate in quella parte del territorio del comune di Bertinoro che ricade nella zona di produzione) l’estratto non riduttore minimo viene portato da 18g/hl a 14 g/l. Altre modifiche riguardano l’etichettatura e le indicazioni distintive. Sarà, infatti, consentito utilizzare nomi, ragioni sociali e marchi privati, purché non fuorvianti per il consumatore. Allo stesso modo, saranno ammesse le indicazioni tendenti a specificare l’attività agricola dell’imbottigliatore se ammesse dalla normativa vigente.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli