02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

In vigna, a scuola di potatura ... È itinerante la prima scuola italiana di potatura della vite. La scuola nasce dalla sperimentazione portata avanti dai due tecnici friulani Marco Simonit e Perpaolo Sirch, “preparatori d’uva”, dopo una prima fase sperimentale avviata nel 2009. Unica nel suo genere, diventa un centro di formazione permanente e avvia corsi in partnership con centri di ricerca e università in sette regioni fra le più rappresentative della viticoltura italiana, Valle d’Aosta, Piemonte; Trentino, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Campania, Sicilia. Una scuola itinerante, aperta a viticoltori e no, le cui lezioni si articolano in due fasi. Venti ore in inverno, con la parte teorica e la parte pratica in vigna per gli interventi sul legno in fase di potatura e altre 12 ore in primavera, per la gestione del verde. Obiettivo è recuperare l’antico mestiere del potatore che decide il destino della vite con interventi il più possibile rispettosi della salute della pianta, che permettono addirittura di raddoppiarne l’età, ridurre considerevole dei costi in vigna con la diminuzione delle ore di potatura (dal 30 al 50%) e avere piante longeve che danno uve (e quindi vini) di qualità superiore.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli