02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

I Cento fiori del vino ... In Cina 100 enoteche made in Italy ... Generare 25 mln euro di fatturato l’anno in Cina per i produttori italiani divino di qualità. Il tutto attraverso le vendite generate da 100 enoteche italiane da aprire nell’impero celeste. E l’obiettivo che si pongono Enoteca Italiana e Beijing Zhengyuan Youshi, il primo importatore cinese di vini italiani. La scorsa settimana le due realtà hanno siglato un accordo che prevede la fornitura di servizi di consulenza da parte di Enoteca Italiana, tramite il suo braccio operativo di Shanghai: la Yishang Wine Business Consulting, all’azienda cinese di proprietà di Sen Liu, un estimatore dell’Italia dalle eccellenti relazioni con esponenti della nomenclatura, oltre che del mondo della finanza e dell’industria. La catena di enoteche italiane in terra cinese dovrebbe raggiungere le 100 unità entro il 2013 (dieci saranno aperte nei prossimi due mesi). “Le enoteche del nostro partner cinese”, spiega a ItaliaOggi FabioCarlesi, segretario generale di Enoteca Italiana, “proporranno 47 etichette di vini di qualità da noi selezionati. Un assortimento limitato agli occhi di un italiano, ma più che sufficiente per i consumatori locali, ai primi approcci col mondo del vino”. Per far sì che il meglio dell’enologia italiana sia proposto nel modo più corretto clientela Sen Liu ha affidato a Enoteca italiana e alla Yishang Wine Business Consulting il compito di formare il personale delle enoteche. Personale che non si limiterà a vendere delle bottiglie, bensì venderà anche il territorio che ha dato loro i natali.
Con quest’alleanza con Beijing Zhengyuan Youshi Enoteca Italiana ha dunque l’occasione per contribuire a consolidare la posizione dell’Italia sul mercato cinese del vino. Si stima che il nostro paese occupi oggi il quarto posto, con una quota di mercato del 6%, dietro a Francia (46% di share), Australia (19%) e Cile (10%). E non è finita: Enoteca Italiana, in collaborazione con la regione Toscana, sta portando avanti anche un altro progetto in Cina. Quello volto a individuare i migliori abbinamenti fra i migliori cibi cinesi e i vini toscani.


Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli