02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

I cinesi arrivano in Borgogna ... Vino: comprato per 8 mln Chateau Gevrey ... È situato in una delle “appellation” (la nostra “denominazione di origine”) più reputate della Borgogna. E si appresta a passare in mano cinese. Un proprietario cli casinò di Macao, di cui si ignora l’identità, ha infatti messo sul piatto 8 milioni di euro per acquistare dalla famiglia Masson, sua proprietaria dal 1858, lo Chateau cli Gevrey-Chambertin. La tenuta comprende sia un castello, classificato monumento storico e costruito fra l’.XI e il XIII secolo, sia un vigneto di 2 ettari che produce 12 mila bottiglie all’anno, tra cui alcune classificate premier cru e grand cru. L’acquisizione è altamente simbolica. La produzione della tenuta è infatti solo una goccia se confrontata a quella dell’appellation, che comprende 530 ettari di vigneti, per un totale di 3,6 milioni di bottiglie all’anno. Ma si tratta del primo investimento cinese in Borgogna. Finora gli investitori dell’ex Celeste impero si erano accontentati di acquistare una ventina di vigneti modesti nel Bordolese, per somme comprese fra i 2 e i 5 milioni di euro. La compravendita ha messo in allarme il sindacato dei vignaioli di Gevrey-Chambertin, che teme “un’ondata di investitori stranieri in Borgogna” e la perdita di una parte del patrimonio locale.

Copyright © 2000/2019


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2019

Pubblicato su

Altri articoli