02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Si prospetta una buona annata ... Anche se non si può mai dire niente di definitivo fino a che l’uva non è in cantina, la vendemmia
2015 già avviata in tutta Italia è partita con ottime prerogative. Come dato complessivo, Assoenologi stima una produzione tra i 46 e i 47 milioni di ettolitri di vino, +10% rispetto al 2014. “Fatta eccezione della Toscana (-5%), della Lombardia e della Sardegna (produzione uguale al 2014). tutte le altre regioni registrano un incremento produttivo oscillante da +5% (Emilia Romagna) a +25% (Puglia)”. commenta Giuseppe Martelli di Assoenologi. Nel dettaglio delle singole realtà, a Todi (Pg) la Cantina Roccafiore ha avviato la raccolta. “Abbiamo iniziato con almeno una decina di giorni di anticipo rispetto alle altre annate”, commenta il titolare Luca Baccarelli. Un anticipo dovuto al caldo ma che ha compromesso la qualità. “Si poteva pensare che con il caldo di luglio e agosto potesse mandare in stress le viti, ma nel terreno c’erano riserve idriche. Se continuerà per una decina di giorni il clima attuale con sole e aria asciutta avremo una grande annata”, sostiene Giuseppe Liberatore del consorzio del Chianti Classico. A Montepulciano (Si) è ancora presto per dire che annata sarà per il Prugnolo gentile che maturerà tra una settimana e che produrrà il Nobile. Chi guarda con grande ottimismo alla vendemmia appena iniziata è Lamberto Fresceobaldi. “Ci sono tutte le premesse per una vendemmia a cinque stelle. Saranno infatti decisive le prossime settimane e se il tempo sarà clemente, avremo una grande annata, sia per i bianchi che per i rossi”. Se si scende in Puglia, “I vigneti sono in una situazione ottimale, la maturazione è in tempi giusti e non anticipata e la vendemmia si preannuncia molto positiva come forse non accadeva da qualche anno”. spiega Nicola Leo. enologo della Cantine Paolo Leo a San Donaci. Buona l’annata anche per le bollicine. Anche se c’è stata qualche apprensione per il Prosecco Docg dovute al caldo di luglio adesso è tutto nella norma. Bene anche in Franciacorta. Per Arturo Ziliani, enologo e ad di Berlucchi, “Questa annata, “figlia del sole”, ci darà probabilmente vini base Franciacorta complessi e strutturati, con acidità equilibrato”.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli