02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Moet Hennessy sceglie Terragni. A Parigi arriva Talassi per Moet&Chandon e Mercier ... Novità per il marketing
delle bollicine e degli
alcolici del Gruppo
Lvmh. Moet Hennessy
ha affidato a Francesca Terragni la direzione marketing
e comunicazione degli champagne, dei vini e degli spirits che
distribuisce in Italia. La manager gestirà le attività di marketing e comunicazione dei mar
chi Dom Pérignon, Krug,Veuve
Clicquot, Moet&Chandon e Ruinart. Agli champagne si affiancano gli spirits Cognac Hennessy, vodka Belvedere, whisky
Arbeg e Glenmorangie, e i vini
della divisione Estates&Wines
del gruppo, Cheval des Andes,
Terrazas de los
Andes, Numanthia, Cloudy Bay
e Cape Mentelle.
Milanese, classe
1968, una laurea in economia aziendale
all’Università Bocconi e un master in business administration,
Terragni è entrata nel Gruppo
Lvmh nel 1998 con l’incarico di
gestire il lancio delle fragranze J’Adore e Hypnotic Poison
di Christian Dior Parfums. E
del 2003 il passaggio in Moét
Hennessy Italia, come brand
director di Veuve Clicquot, del
quale ha curato il
riposizionamento
e l’affermazione di
stile e commerciale
nel nostro paese. Nel 2009 ha
assunto la direzione marketing
e comunicazione dello
Champagne Krug. Da settembre 2014
si sono aggiunte al suo portafoglio lo Champagne Ruinart,
la più antica maison di champagne
al mondo, e i vini
Estates&Wines.
Altra novità nel
Gruppo Lvmh è
la nomina di Cristiano Talassi a
direttore internazionale marketing e comunicazione
degli champagne
Moet&Chandon e Mercier, che
trasferirà a livello mondiale
dalla sede di Parigi l’esperienza
e le competenze acquisite nella gestione del mercato dello champagne e degli spirits in
Italia. Talassi è stato infatti fino
allo scorso settembre direttore
marketing e comunicazione di
Dom Pérignon e
Moèt&Chandon,
nonché di vodka
Belvedere, cognac
Hennessy, e degli
whisky Glenmorangie e Ardbeg
nella Penisola.
Quarantatré
anni, laureato in economia e commercio all’Università Bocconi di Milano,
padre di tre figlie, il manager ha iniziato la sua carriera in Unilever nel 1997, ricoprendo negli anni ruoli di crescente responsabilità in ambito trade marketing e marketing, fino alla nomina di european marketing manager dell’area personal care. Nel 2006 è approdato in De Agostini in qualità di global marketing manager per passare, nel 2012, alla Moét Hennessy Italia, come brand director di Moet&Chandon e Belvedere, brand ai quali si sono aggiunti nel tempo Dom Pérignon, Hennessy, Glenmorangie e Ardbeg.

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli