02-Planeta_manchette_175x100
Allegrini 2018

Italia Oggi

Servono export manager
Le imprese vinicole alla sfida dei mercati ... La crescente propensione all’export costringe le aziende vitivinicole italiane a dotarsi di
nuovi professionisti, come confermato da un’indagine di Wine Monitor - Wine
Meridian su
campione di 240 aziende (fatturato totale di 1,5 miliardi di euro), della quale sono state fornite anticipazioni al wine2wine di Verona: “Le prime evidenze”, ha spiegato Denis Pantini di Wine Monitor Nomisma, “segnalano una forte sollecitazione al cambiamento
delle funzioni aziendali interne derivanti perlopiù dall’aumento delle esportazioni. In particolare, il maggior fabbisogno di nuove risorse umane ha interessato l’area marketing e commerciale”. Resta il problema delle dimensioni: ben i due terzi delle imprese hanno un fatturato inferiore ai 2 milioni di euro, mentre appena il 3% supera i 40. Ed è solo in quest’ultima nicchia che la propensione all’export sfiora l’80%, per il resto si attesta sotto al 30%. Stesso dicasi per le funzioni aziendali necessarie per l’estero:
sono presenti in maniera completa solamente nelle aziende con oltre 40 milioni di fatturato, mentre fino ai 7 milioni si registrano carenze su marketing, comunicazione, logistica, organizzazione e risorse umane.
Wine Meridian ha poi presentato un sondaggio sugli export manager impegnati da almeno cinque anni. Tra i requisiti più richiesti dalle aziende, c’è la disponibilità a passare molto tempo all’estero (28%) e la capacità di relazione e scambio (25%).
I professionisti interpellati ritengono che le qualità personali più importanti siano:
focalizzazione sull’obiettivo (24%), comprensione dei mercati (23%) e determinazione e competizione (23%). Le aziende invece pretendono perlopiù aggressività (31%)
e risultati veloci (25%), e in
fase di selezione valutano molto le esperienze precedenti (32%). A differenza di
cinque anni fa, in cima alle
competenze chieste c’è anche
lo storytelling (55%).

Copyright © 2000/2018


Contatti: info@winenews.it
Seguici anche su Twitter: @WineNewsIt
Seguici anche su Facebook: @winenewsit


Questo articolo è tratto dall'archivio di WineNews - Tutti i diritti riservati - Copyright © 2000/2018

Pubblicato su

Altri articoli